"Io amo Treviso": i cittadini raccontano in Rete il loro amore per la città

L'amministrazione comunale ha da poco lanciato un'iniziativa speciale per il giorno di San Valentino. Ognuno, attraverso Facebook, potrà lasciare il suo messaggio d'amore alla città

TREVISO Per San Valentino, festa dell’amore, il comune di Treviso ha deciso di lanciare l’iniziativa "Innamorati di Treviso", una video testimonianza sulla passione che lega alcuni nomi noti, ma non solo, del capoluogo della Marca alla propria città.

Da Riccardo Pittis, cestista milanese trapiantato a Treviso che oggi trova nella prima città della Marca il luogo più capace di rispondere ai suoi bisogni, passando per Barbara Pozzobon, plurimedagliata nuotatrice, argento all’ultima Santa Fe – Coronda e Ricky Bizzarro, cantautore, artista poliedrico, voce inconfondibile dei Radiofiera. Insieme a loro Ivonne Tordini, fondatrice dei Gat i gruppi anzini, che ricorda con riconoscenza di quando, nata a Bologna, la prima porta che ha visto aprirsi in città sia stata quella del municipio. E poi le eccellenze del sociale e non solo. Volti noti e ‘normali’ ma che con la loro attività quotidiana dimostrano ogni giorno il loro amore incondizionato per la città che ha festeggiato i 500 anni delle proprie Mura. Per dare a tutti i cittadini, ma anche a tutte le persone che amano Treviso la possibilità di raccontare la propria esperienza e il legame con la città il Comune ha attivato dalla sua pagina Facebook ufficiale (@comuneditreviso) il gruppo ‘Io amo Treviso’ dove ognuno potrà postare il proprio messaggio d’amore. “L’anno scorso abbiamo festeggiato San Valentino con una camminata romantica lungo i Passeggi, inaugurando il nuovo sistema di illuminazione che oggi rende la strada più sicura per tutti, auto, pedoni e ciclisti - dichiara il sindaco di Treviso Giovanni Manildo - Quest’anno vorremmo che a essere protagonisti fossero prima di tutto i cittadini che invitiamo a inviarci, attraverso il gruppo, il proprio messaggio”. 

L’amore è cura 

Ma come si esprime l’amore? Non ha dubbi il sindaco che afferma: “La cura delle cose è l’atto di amore più grande che ci sia. Gli amministratori, ma anche i cittadini e chiunque si prenda cura della propria città compie in questo senso un atto d’amore. Guardando a questi cinque anni sono stati tanti gli interventi che io e la mia squadra abbiamo realizzato: mi piace pensare ad ognuno come un modo per dimostrare l'attaccamento alla città”. A parlare sono i dati del rendiconto, il documento che dovrà essere approvato in consiglio comunale il prossimo 22 febbraio e che mette nero su bianco il lavoro svolto nel quinquennio del mandato. “Il documento è in fase di redazione – fa sapere il sindaco – nel frattempo però abbiamo raccolto le principali attività, gli interventi realizzati in questi anni e devo ammettere che è il rendiconto che stiamo elaborando e di cui vogliamo mettere a conoscenza tutti i cittadini, in un ottica di collaborazione e trasparenza, è molto corposo”. 

La campagna informativa 

Sono oltre 500, facendo una stima al ribasso, gli interventi, le opere e le attività che l’amministrazione ha realizzato in tutta Treviso. Per farli conoscere a tutti l’amministrazione comunale ha elaborato sette dépliant, uno per ogni raggruppamento di quartiere che dal 23 febbraio, dopo il consiglio comunale, saranno disponibile nei diversi punti di raccolta individuati. I dépliant contenenti le informazioni sull’attività svolta si troveranno nei centri civici, nelle biblioteche, in tutte le sedi comunali e nelle attività commerciali che hanno aderito all’iniziativa. Inoltre attraverso un qr-code che verrà riportato sul retro sarà possibile, avvicinando il proprio cellulare, accedere a una pagina del sito internet dedicata all’iniziativa e dove verrà caricata la lista dettagliata per ogni gruppo di quartieri.

Gli incontri nei quartieri 

“Poiché nessun quartiere è un’isola e abbiamo sempre pensato alla città come a un copro unico, dove ogni intervento è utile e ha delle ricadute positive per tutti abbiamo suddiviso gli incontri informativi per gruppi di quartiere - dichiara il sindaco - Treviso è un puzzle dove ogni pezzo è insostituibile ed è fondamentale per dare significato al tutto. E noi giorno dopo giorno vogliamo raccontare e ascoltare i pezzi di questo puzzle stupendo. Treviso è tutta una città", chiude Manildo. Questo il calendario delle serate nel corso delle quali l’amministrazione illustrerà il bilancio dell’attività svolta: 

Mercoledì 28 febbraio - Centro e dintorni - Auditorium Stefanini ore 20.30 
Mercoledì 7 marzo - Sant'Angelo, Canizzano, Santa Maria del Sile 
Giovedì 15 marzo - Monigo, San Liberale, San Pelajo, Santa Bona 
Giovedì 22 marzo - Fiera e Selvana 
Venerdì 23 marzo - Santa Maria del Rovere 
Martedì 3 aprile - San Giuseppe 
Giovedì 5 aprile - Sant'Antonino e San Lazzaro 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Appalti truccati per un miliardo di euro, inchiesta in tutta Italia

  • Cronaca

    Autoscuola veneta in lutto: è morto Paolo Santarossa

  • Sport

    Imoco Volley: stagione finita per Megan Easy

  • Cronaca

    Male incurabile: avvocato perde la vita a soli 48 anni

I più letti della settimana

  • Terrore al Toys center: ladri in azione tra i bambini

  • Si schiantano fuori strada con l'auto in piena notte: feriti un 23enne ed un 60enne

  • Grave incidente tra cinque auto lungo la Treviso-Mare: 8 feriti tra cui un bimbo

  • Sesso di notte sotto la Loggia: un residente filma tutto

  • Entrano dalla parrucchiera e fanno razzia di portafogli

  • Sale in macchina e scompare: ricerche a tappeto per ritrovarlo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento