Lutto nel mondo dell’imprenditoria: morto il re dei gelati Sanson

Si è spento venerdì pomeriggio all'età di 86 anni nella sua casa di Verona il noto imprenditore che aveva fatto del suo cognome un brand rinomato nel mondi dei gelati: era nato a Conegliano

Teofilo Sanson (foto: rainews.it)

Lutto nel mondo dell’imprenditoria: si è spento venerdì pomeriggio all’età di 86 anni nella sua casa di Verona il noto imprenditore Teofilo Sanson che aveva fatto del suo cognome un brand rinomato nel mondi dei gelati.

PRIMI PASSI. L’industriale era nato a Conegliano e da giovane si era trasferito a Torino per muovere i suoi primi passi per aprire un chiosco di gelati: da lì un crescendo fino alla costruzione dell'impero che lo consacrò uno dei più importanti imprenditori del Novecento. Nel corso della sua vita Sanson fu anche un grandissimo appassionato di sport, tanto che sia nel ciclismo, che nel rugby che nel calcio tutti lo ricordano commossi.

LO SPORT. Nel ciclismo per tre anni consecutivi con la squadra Sanson guidata da Francesco Moser trionfo' per tre anni consecutivi alla Parigi-Roubaix. Con il Rovigo rugby vinse due scudetti negli anni Settanta, mentre nel calcio lo ricordano all’Udinese dove proprio nel 1976 fece il grande salto dalla serie C alla serie A. Il marchio fu negli anni assorbito dalla Barilla e dalla Sammontana, fino a scomparire definitivamente nel 2012 dal mercato però, non dal cuore degli amanti del celebre marchio di gelati che lo ricorderanno sempre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Gravissimo scontro tra uno scooter e un'auto: 24enne muore tra le braccia del fidanzato

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento