Esami per la patente truccati, otto arrestati dalla polizia stradale

Sarebbero stati almeno 700 i clienti della cricca per un giro d'affari di almeno 600mila euro. Le risposte ai test erano suggerite via auricolare. Coinvolte autoscuole di Mira e Castelfranco

Le persone coinvolte nelle truffe

TREVISO È in corso dall’alba di lunedì una significativa operazione contro il conseguimento fraudolento della patente di guida condotta dalla Polizia Stradale di Treviso, diretta dalla Procura della Repubblica di Padova, la principale di questo genere nel Veneto, che vede diverse decine di indagati e l’esecuzione di 10 provvedimenti restrittivi della libertà personale emessi dall’Autorità Giudiziaria nei confronti di cittadini italiani e stranieri in provincia di Treviso, Venezia, Bergamo e Brescia.

L’attività della Polizia Stradale, coordinata dal Pubblico Ministero dott.ssa Federica Baccaglini della Procura della Repubblica di Padova, ha consentito di smantellare un’articolata associazione a delinquere dedita da anni al conseguimento fraudolento della patente di guida attraverso la falsificazione di centinaia di esami teorici di guida nelle Motorizzazioni di Treviso, Padova e Venezia, composta da cittadini italiani e stranieri residenti nelle province citate ed in altre con un giro d’affari annuo superiore a 600mila euro.

L’Autorità Giudiziaria di Padova ha emesso così 10 provvedimenti restrittivi della libertà personale di cui 4 ordinanze che dispongono la custodia cautelare in carcere, 4 ordinanze che dispongono gli arresti domiciliari, 2 ordinanze che dispongono l’obbligo di presentazione e di dimora, oltre a 6 decreti di perquisizione. I provvedimenti sono attualmente in fase di esecuzione da parte della Polizia Stradale di Treviso con l’ausilio di personale del Compartimento Polizia Stradale per il Veneto e delle Sezioni Polizia Stradale di Venezia, Vicenza e Bergamo.

Attendere un istante: stiamo caricando il video...