Spacciavano droga anche ai minorenni, cinque giovani indagati

Al vertice della banda un operaio 20enne di Caneva e la fidanzata 19enne. Denunciati anche un 20enne di Mareno di Piave, un barista 20enne e una disoccupata 19enne, entrambi di Santa Lucia di Piave

Parte della sostanza sequestrata

I carabinieri di Sacile, al termine di una lunga indagine, hanno definitivamente sgominato una banda di cinque spacciatori di droghe varia (dalla marijuana, alla cocaina, passando per mdma e hashish), accusati anche di aver ceduto dosi ai minorenni. Ad essere denunciati sono cinque giovani: C.M. operaio 20enne di Caneva, R.M. disoccupata 19enne di Santa Lucia di Piave (entrambi ora sottoposti ad obbligo di firma), E.P.M. disoccupato 20enne di Mareno di Piave, R.J.M. barista 20enne e P.M. disoccupata 19enne, entrambi di Santa Lucia di Piave.

L'indagine cominciò nell'ottobre 2018 quando, dopo un incidente stradale, il conducente disse di aver assunto sostanze stupefacenti. I militari accertarono in breve tempo come l'operaio di Caneva, la fidanzata 19enne ed il 20enne di Mareno, avessero messo in piedi un ampio giro di spaccio. Furono accertate oltre 600 cessioni di sostanze stupefacenti come hashish, marijuana, mdma, ketamina e cocaina, in provincia di Pordenone, Treviso (a Vittorio Veneto, Vazzola, Orsago, Santa Lucia di Piave) e Vicenza (in occasione di un rave party ad Olmo di Creazzo nel novembre dello scorso anno). Durante una perquisizione si scoprì che la ragazza nascondeva il denaro frutto dello spaccio tra la biancheria intima.

Lo scorso 22 febbraio, nel corso di dodici perquisizioni  presso abitazioni di indagati e consumatori vennero sequestrati dai carabinieri, con l'ausilio dell'unità cinofila della polizia locale di Treviso, complessivamente 115 grammi tra hashish e marijuana, cocaina, mdma, bilancini e materiale per il confezionamento.

gazzella-carabinieri-4

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento