Ztl Wake Up semina marijuana in Restera contro il proibizionismo

Il blitz dei manifestanti, sabato dopo pranzo. Centinaia di semi sparsi vicino al fiume. Sul posto, le forze dell'ordine

TREVISO - L'avevano annunciato e l'hanno fatto. La semina di marijuana lungo la Restera, proclamata dal Collettivo Ztl Wake Up contro il proibizionismo, è avvenuta sabato dopo pranzo,come riporta la Tribuna di Treviso.

Semi sparsi nell'area verde accanto al fiume. Una sfida alle istituzioni da parte dei manifestanti, sotto gli occhi incuriositi degli spettatori e sotto lo sguardo vigile degli agenti. I ragazzi sostengono sia tutto legale, si tratterebbe di piante dal bassissimo contenuto di Thc. Ma sono stati in molti a non accogliere di buon grado l'iniziativa, in primis gli ambienti della destra trevigiana. Contraria anche Lotta Studentesca, che aveva annunciato: "Qualora il comune non dovesse prendere decisioni per fermare questo scempio, ci penseremo noi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento