"Soldi per i Profughi? No grazie!": Santa Lucia restituisce fondi allo Stato

Sarebbero dieci i richiedenti asilo ospiti alla canonica parrocchiale di Sarano ma l'amministrazione dichiara di non voler attuare piani di accoglienza

SANTA LUCIA DI PIAVE "Non vogliamo l'elemosina dallo Stato" e il sindaco di Santa lucia Riccardo Szumski respinge i soldi al mittente per l'accoglienza ai profughi. Una somma che ammonta a 5 mila euro e che il primo cittadino di Santa Lucia rifiuta in quanto "non abbiamo mandato popolare di aiutare estranei" e scrive così una lettera al Ministero dell'Interno. Sarebbero dieci i richiedenti asilo ospiti alla canonica parrocchiale di Sarano ma l'amministrazione dichiara di non voler attuare piani di accoglienza e Szumski replica: "Si inoltrino questi soldi ad associazioni o enti che ne ospitano sul territorio"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento