Ladro cerca di entrare in un appartamento, residente chiama il 113 e lo fa arrestare

L'episodio la scorsa notte a Treviso, in via Sant'Antonino. L'uomo, un pakistano di 30 anni, è stato fermato dalle volanti della polizia mentre stava cercando di abbattere a spallate una porta

TREVISO E' stata la decisiva segnalazione di un residente del quartiere trevigiano di Sant'Antonino a permettere alla polizia di arrestare la scorsa notte un "topo d'appartamento". Si tratta di un cittadino pakistano di 30 anni, A.R., che è finito in manette per tentato furto e portato in Questura.

L'episodio è avvenuto nella notte tra giovedì e venerdì, alle 00.30, quando è giunta una segnalazione al 113 da parte di un cittadino che aveva sentito dei rumori sospetti provenire dalla strada. La sala operativa della Questura ha subito allertato due volanti, impegnate nel controllo del territorio della zona. I poliziotti sono tempestivamente intervenute ed hanno bloccato l’uomo mentre stava cercando di sfondare, a spallate, la porta di un appartamento dello stabile, dopo aver infranto la vetrata del portone d’ingresso sito al piano terra.

"La Questura -si legge in una nota- evidenzia l’importanza del contributo dei cittadini nel segnalare tempestivamente al 113, come avvenuto in questo caso, ogni situazione sospetta per consentire il pronto intervento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento