Fingono di vendere un'auto online e poi scappano coi soldi dell'acconto

A finire nei guai sono due uomini con precedenti, un biellese ed un pavese, segnalati per truffa in concorso. La vittima è un 67enne di Loria

Nel pomeriggio di venerdì i carabinieri di Riese Pio X hanno segnalato in stato di libertà all'Autorità giudiziaria competente, per il reato di truffa in concorso, il 26enne C.M. di Viterbo ma residente a Biella ed il 43enne C.R.S. di Pavia, entrambi con precedenti alle spalle. I due, infatti, avevano messo in vendita un'auto sul sito "Subito.it" ma, dopo aver ricevuto da un 67enne di Loria il pagamento in acconto richiesto, tramite la ricarica di 500 euro sulla PostePay di C.R.S., i due si sono resi irreperibili fino a quando le indagini dei militari non hanno portato alla loro identificazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento