Overdose di eroina, muore una 26enne: indagano i carabinieri

Tragedia nella serata di giovedì in un appartamento di un condominio di via Garibaldi a Vittorio Veneto. Arianna Macrì è stata soccorsa dal Suem 118 ma i tentativi di rianimazione sono stati purtroppo inutili

foto da Facebook

Una giovane vita spezzata a causa di una fatale overdose di eroina. Dramma nella serata di giovedì a Vittorio Veneto, in un appartamento di un condominio di via Garibaldi. A perdere la vita una cameriera 26enne, Arianna Macrì: la giovane è stata soccorsa dagli infermieri del Suem 118 che hanno tentato, inutilmente di rianimarla. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Vittorio Veneto che ora indagano sulla vicenda: sequestrata una piccola dose di droga e una siringa.

Il pubblico ministero della Procura di Treviso, Davide Romanelli, ha disposto l'autopsia sul corpo della 26enne trovata morta giovedì sera. Il magistrato ha inoltre aperto un fascicolo di idagine con l'ipotesi di reato di morte in conseguenza di altro reato. Quando sono stati chiamati i soccorsi la 26enne era purtroppo già deceduta. A quanto si è appreso Arianna Macrì non era nota ai servizi socio sanitari o alle forze dell'ordine e lavorava come stagionale in Germania.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Schianto auto-moto, ferito un centauro: deve intervenire l'elisoccorso

Torna su
TrevisoToday è in caricamento