Alessandro Benetton lancia una nuova joint venture nel Regno Unito

Benetton, fondatore di 21 Partners, ha dato vita a "21 Aberdeen Standard Investments Limited" con lo scopo di realizzare un fondo di private equity da 1 miliardo di euro

TREVISO Aberdeen Standard Investments e 21 Partners hanno annunciato nelle scorse ore la nascita di 21 Aberdeen Standard Investments Limited (21ASI), una joint venture al 50% tra le due società che avrà sede nel Regno Unito. L’obiettivo di Aberdeen Standard Investments sarà quello di lanciare, nel corso dell’anno, un fondo di private equity da 1 miliardo di euro.

La strategia di investimento del fondo avrà come obiettivo l’acquisizione di quote non di controllo, con un orizzonte di investimento a lungo termine, mantenendo in capo agli imprenditori la quota di maggioranza del proprio business. Oltre a fornire capitali, l’intervento di 21ASI supporterà le aziende in cui investe, aiutandole ad affrontare sfide quali la gestione della crescita, il potenziale di introdurre discontinuità nel proprio settore, oltre a successione e passaggio generazionale. Il focus geografico di 21ASI sarà l’Europa e il fondo avrà una durata fino a 15 anni. 21ASI potrà inoltre considerare operazioni opportunistiche o opportunità specifiche con carattere di urgenza e con prospettive di investimento a breve termine. Gli investimenti saranno identificati da 21ASI, i suoi partner e gli altri stakeholder. 21ASI avrà sede a Londra e, inizialmente, potrà contare su un team di sei persone. Il Consiglio di Amministrazione della joint venture sarà guidato da Alessandro Benetton e sarà costituito dallo stesso numero di membri provenienti di entrambe le società.

Alessandro Benetton, fondatore e Managing Partner di 21 Partners, ha dichiarato: “Sono entusiasta di questa iniziativa avviata con un partner di grandissimo standing che ha condiviso i valori più distintivi che da sempre ispirano la nostra attività di investimento. La creazione di valore sostenibile nelle aziende sempre più richiede tempi adeguati e visione industriale. Sono convinto che questo fondo innovativo costituisca una combinazione di fattori perfetta per aiutare imprenditori e aziende ad affrontare e gestire le sfide che il mercato pone senza modificare il controllo delle imprese.” Martin Gilbert, Aberdeen Standard Investments Co-Chief Executive, ha invece affermato: “La joint venture rappresenta una poderosa combinazione tra un team guidato da una delle figure più autorevoli del settore del private equity e la nostra conoscenza del settore stesso, oltre ad avere un approccio globale che migliorerà notevolmente la portata commerciale del prodotto. Questa è un'eccezionale opportunità per proporre un’offerta di private equity diretta ai nostri clienti. Registriamo una forte domanda di prodotti in grado di garantire ritorni positivi e una forte diversificazione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento