Coronavirus, la famiglia Zoppas dona 15 unità complete di terapia intensiva

Gli imprenditori Gianfranco ed Enrico Zoppas, attraverso le società Acqua Minerale San Benedetto, Irca e Sipa, hanno voluto andare incontro alle necessità della Regione Veneto

Gianfranco Zoppas

In un momento difficile come quello che sta affrontando in queste ore il Veneto, a causa della pandemia da Coronavirus, la famiglia Zoppas, attraverso le società Acqua Minerale San Benedetto, Irca e Sipa, ha voluto donare 1 milione di euro alla Regione per l'acquisto di ben 15 postazioni di terapia intensiva e non solo. «Di fronte all'emergenza che sta attraversando l'Italia intera - dichiarano in una nota i presidenti delle società, Gianfranco ed Enrico Zoppas - sentiamo il bisogno di contribuire al sostegno della sanità veneta. Con questo gesto tangibile, a nome di tutti i collaboratori delle aziende di famiglia vogliamo esprimere il nostro profondo ringraziamento a tutti i medici e infermieri che, giorno e notte, danno un contributo concreto nella lotta contro il Covid-19 garantendo l'assistenza delle tante persone bisognose di cure».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento