Ascotrade-Contarina-ATS, la green economy trevigiana protagonista alla fiera Ecomondo

"L'Economia Circolare nella Marca Trevigiana": tre utility insieme per il territorio Contarina, Ascotrade e ATS raccontano la propria esperienza a Ecomondo di Rimini

TREVISO Tre utility trevigiane – Contarina, Ascotrade e ATS – si sono incontrate mercoledì a Ecomondo di Rimini, la più importante fiera nazionale del settore green, per raccontare collaborazioni, esperienze e progetti innovativi nella gestione sostenibile delle proprie attività. Il confronto dal titolo “L’Economia Circolare nella Marca Trevigiana: tre utility insieme per il territorio” si è svolto presso lo stand Contarina alla presenza di amministratori, tecnici e addetti del settore. Oltre che di economia circolare, i presidenti delle tre società si sono confrontati sulle collaborazioni e i progetti in atto, come il progetto di valorizzazione dell’olio esausto avviato grazie all’accordo tra Contarina e Ascotrade e quello per produrre energia della spremitura del rifiuto umido trattato assieme ai fanghi di depurazione, progetto sperimentale nato grazie alla collaborazione tra Contarina e ATS.

Modalità nuove e originali di partnership tra aziende pubbliche, con l’obiettivo di offrire ai cittadini servizi di qualità per tutelare l’ambiente, risparmiando risorse e materie. “Queste prime collaborazioni segnano l’inizio di un nuovo percorso tra le nostre realtà, che desideriamo sia caratterizzato da obiettivi condivisi – ha dichiarato Franco Zanata, presidente di Contarina – E’ fondamentale “fare sistema” per dare valore al nostro territorio che è ormai riconosciuto come un vero e proprio distretto green. Non è un caso che Contarina, Ascotrade e ATS – tutte aziende che vedono i Comuni nella compagine societaria – abbiano da sempre uno stretto rapporto con il territorio, a cui sono fortemente legate”.

Ascotrade è l’azienda per la fornitura di gas ed energia elettrica del Gruppo Ascopiave, azienda distributrice di gas metano naturale partecipata da 91 comuni – spiega Stefano Busolin, presidente di Ascotrade – Siamo presenti nel mercato dell’energia dal 2003, a seguito del processo di liberalizzazione del settore, e ci siamo sempre distinti per la nostra attenzione alla crescita del territorio, dove l’azienda propone un servizio di vendita e post vendita di eccellenza orientato alla gestione e soddisfazione del cliente che può contare su 20 negozi commerciali, una rete vendita diretta, un call center interno e offerte sul mercato libero adatte a tutte le esigenze energetiche. A tal proposito, in questi anni abbiamo investito in numerose iniziative insieme ad altri partner locali per lo sviluppo di economie circolari a beneficio di tutti i cittadini: con Contarina, in particolare, abbiamo creato un sistema per l’incentivazione della raccolta dell’olio esausto attraverso scontistiche applicate alla bolletta della luce, mentre con ATS abbiamo scelto di condividere la gestione dei servizi al cliente in alcuni sportelli della nostra rete territoriale”.

Siamo le prime in Italia a sperimentare questa tecnologia innovativa – dichiarano Raffaele Baratto, presidente e Pierpaolo Florian, amministratore delegato di ATS – Fare squadra è importantissimo per le nostre società, perché diamo un segnale di impegno a 360° su tutto il territorio che gestiamo: fare ricerca scientifica nei nostri impianti porta risultati positivi sia per l’impatto ambientale, che per la riduzione dei tempi e dei costi di gestione”.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Pullman per la gita scolastica non a norma: sequestrati dalla polizia stradale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento