Coronavirus, l'ex assessore attacca il Comune di Mogliano e il sindaco risponde

Bortolato: «Il momento impone di fare e non di parlare, certe illazioni mendaci non sono altro che una mera strumentalizzazione politica, un comportamento vergognoso»

«Continuo a guardare il sito del Comune di Mogliano Veneto. Niente di niente, sempre fuori tempo. Giorni di ritardo su ogni comunicazione. Uno dei Comuni più colpiti della Marca. Passivo. Però ci mettono la musica dal terrazzo. A quando una tarantella?». Questo il messaggio apparso nelle scorse ore sulla bacheca Facebook di Ferdinando Minello, ex assessore alla cultura a Mogliano Veneto. Un post che non è per nulla piaciuto al sindaco Davide Bortolato che ha voluto elencare, in risposta a Minello, alcune delle principali misure messe in atto nel territorio nelle ultime settimane.

Il primo cittadino: «Voglio elencare solo alcune delle principali misure che abbiamo messo in atto. Siamo stati il primo Comune ad avviare la sanificazione delle strade; il primo Comune ad attivare orari flessibili di lavoro per i nostri dipendenti e a breve partirà lo Smart Working; siamo stati uno dei primi Comuni ad attivare la consegna a domicilio della spesa e dei farmaci riconosciuta peraltro da altri Comuni come modello virtuoso da seguire; stiamo attivando proprio in questi momenti la distribuzione delle mascherine in arrivo dalla Regione; abbiamo attivato gli avvisi sonori della Protezione Civile; abbiamo coordinato i volontari che portano a passeggio gli animali domestici degli anziani; abbiamo – dopo anni di richieste da parte del personale – installato i vetri di protezione agli sportelli di Punto Comune, Stato Civile e Uffici Tecnici, e la nostra Polizia Locale presidia tutte le attività che sono ad oggi rimaste aperte, garantendo anche la possibilità di mantenere attivo il mercato alimentare, rispettando puntualmente i dettami normativi dei Provvedimenti che via via si susseguono in questo periodo. Oltre a provvedere continuamente all’aggiornamento del sito internet del Comune, abbiamo creato una pagina Facebook istituzionale che pubblica più volte al giorno contenuti informativi rivolti a tutta la cittadinanza e di più facile consultazione».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Continua infine il sindaco: «Il momento impone di fare e non di parlare, queste illazioni mendaci non sono altro che una mera strumentalizzazione politica e sinceramente in una situazione del genere trovo vergognoso additare e sputare sentenze dal divano di casa, quando insieme a tutta la mia Giunta e ai dipendenti comunali, seppur seguendo alla lettera le linee del DPCM, ci esponiamo ogni giorno pur di continuare a garantire ed implementare i servizi per poter aiutare i cittadini nell’affrontare l’emergenza».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Misteriosa scia luminosa solca i cieli tra le province di Treviso e Venezia

  • Finisce in acqua mentre gioca in giardino, bimba di due anni muore annegata

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Scopre agricoltore che sversa liquami nel fosso: viene preso a martellate

  • Sparisce di casa andando a fare la spesa: ritrovato nella notte

Torna su
TrevisoToday è in caricamento