Elezioni comunali: Ruggero Bonacina candidato sindaco a Carbonera

Sessant'anni, sposato con due figli, private banker da più di 20 anni, è il candidato sindaco della lista civica SiAmo Carbonera, alle amministrative del prossimo 26 maggio

In foto: Ruggero Bonacina

La lista "SiAmo Carbonera" è un nuovo progetto amministrativo, che nasce dall'esperienza della civica Insieme per Carbonera e che coinvolge esclusivamente donne e uomini che risiedono a Carbonera o nelle sue frazioni, o che vi sono cresciuti. Presenti in lista anche due dei tre consiglieri comunali di Insieme per Carbonera: il veterano Gianni De Biasi e lo stesso Ruggero Bonacina, che si era dimesso dal Consiglio lo scorso 15 marzo, in seguito al cambio di indirizzo politico della Lega (che sosteneva i candidati di Insieme per Carbonera nel 2014) e dell’altra lista di opposizione Cambia con Noi.

Gli altri cittadini che nel 2014 sostennero la lista Insieme per Carbonera hanno chiesto però a Ruggero Bonacina di dare seguito al comune progetto amministrativo, coinvolgendo sempre più liberi cittadini nella costruzione condivisa di una nuova Carbonera, fondata sull’appartenenza alla medesima comunità, sul miglioramento dell’offerta culturale, sportiva e ricreativa, e sul rispetto delle regole e del territorio. In poco meno di un mese, "SiAmo Carbonera" ha già incontrato numerosi residenti, dialogato con loro, raccolto idee, esigenze quotidiane e proposte. La lista dei 16 candidati consiglieri ed una prima bozza di programma sono pronti, e verranno presentati agli elettori attraverso un ciclo di incontri frazionali, che verrà comunicato a breve.

LE PAROLE DI BONACINA 

«SiAmo Carbonera si basa su una nuova idea di Comune e di cittadini, che tiene e conto del tempo in cui viviamo, delle tematiche che sono all’ordine del giorno: la sostenibilità ambientale, la sicurezza, il sociale. Si tratta di iniziare un nuovo percorso condiviso da tutti i cittadini, fondare ogni singola attività del Comune ponendo al centro il cittadino stesso e le famiglie che formano la nostra comunità, lavorando anche sulla fiducia tra Amministrazione e cittadinanza, raggiungibile solo attivando strumenti diretti e facili da utilizzare per comunicare, proporre, commentare. Dare un’identità a Carbonera, risvegliare il dormitorio creato in questi anni, rendere gradevole vivere e non solo abitare a Carbonera, mettere in rete le famiglie: queste sono le basi con le quali si è costituita la lista SiAmo Carbonera, un gruppo formato da persone con esperienza amministrativa, come me e Gianni, e da candidati nuovi che si propongono con entusiasmo, per la prima volta, per raccogliere il mandato dei cittadini a realizzare il nostro programma. Per iniziare questo percorso SiAmo Carbonera ha scelto la cultura: ponendo al centro il recupero di Villa Maria a Pezzan, il cuore pulsante del progetto identitario della comunità; riqualificando la struttura scolastica; spostando la biblioteca. E poi vogliamo assegnare una sede definitiva e gratuita a tutte le associazioni, che costituiscono l’anima del nostro territorio, e porre fine alle lunghe code che si formano qui a Carbonera, e segnatamente in frazione Castello e a Mignagola, per dare una soluzione definitiva a problematiche che da sempre i cittadini lamentano. L’identità che desideriamo risvegliare a Carbonera passa inevitabilmente attraverso progetti sostenibili a livello ambientale ed economico, come la nuova illuminazione con l’installazione di pali polifunzionali (telecamere, wi-fi), la creazione di percorsi naturalistici e ciclabili, e tutto quanto sarà fattibile in relazione alle risorse a disposizione. E non lasceremo mai più indietro giovani e non più giovani, cui proporremo iniziative concrete che favoriscano la trasmissione delle tradizioni e della storia del nostro Comune».

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento