Elezioni a San Biagio di Callalta: il sindaco uscente Cappelletto scrive alle famiglie

Il primo cittadine ha aperto, con la sua lista Sinergia Sanbiagiese, la campagna elettorale inviando una lettera a tutti i nuclei famigliari del paese

SAN BIAGIO DI CALLALTA A pochi giorni dalla presentazione ufficiale delle liste che domenica 10 giugno si contenderanno il governo del comune di San Biagio di Callalta per i prossimi cinque anni, Alberto Cappelletto, sindaco uscente, apre, con la sua lista Sinergia Sanbiagiese, la campagna elettorale inviando una lettera a tutte le famiglie.

“Durante il mandato amministrativo che si sta per concludere – scrive Cappelletto - abbiamo agito sempre con spirito di squadra, condividendo
scelte e decisioni attraverso un costante ascolto di chi abita e lavora in questo territorio. Ora ci sottoponiamo volentieri al vostro insindacabile giudizio nella consapevolezza di aver lavorato con impegno e dedizione sempre rivolti al bene della collettività di San Biagio. L’esperienza maturata in questi cinque anni rappresenta il biglietto da visita con cui torniamo nelle vostre case chiedendo di rinnovarci la fiducia fino al 2023”.

Nella lettera Cappelletto annuncia anche l’avvio di una campagna di ascolto attraverso la presenza di gazebi. Si partirà sabato 12 maggio (ore 18), a Villa Sasso di Olmi con la presentazione dei candidati della lista Sinergia Sanbiagiese; conclusione venerdì 8 giugno in piazza Da Prà con una festa in particolare rivolta ai giovani. In mezzo: incontri su tutto il territorio, nelle frazioni, nelle piazze, strada per strada, casa per casa. “Insieme ai candidati, molti consiglieri uscenti e alcune facce nuove, ma assai note in paese, vogliamo proseguire il confronto con gli elettori presentando il nostro programma. Non faremo alcuna promessa mirabolante, ma indicheremo obiettivi che siamo certi di poter raggiungere nell’arco dei prossimi cinque anni. Ciò che ci sta maggiormente a cuore è continuare a lavorare con lo stesso spirito di squadra senza che beghe e ricatti a cui certa politica ci ha abituati possano intralciare il lavoro o farci perdere di vista il vero obiettivo: il bene di tutti, oltre ogni aspettativa personale o di partito” conclude Cappelletto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una folla per l'addio a Giulia, due famiglie unite nel dolore

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Magnesio: il segreto della vitalità

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

Torna su
TrevisoToday è in caricamento