Ospedale di Montebelluna e Castelfranco: “No a lezioni dal PD”

L’onorevole di Forza Italia, Raffaele Baratto, striglia il PD. Situazione d’emergenza e temporanea ma bisogna garantire maggiore flessibilità alle ULSS per competere e attirare nuovi medici

MONTEBELLUNA Sull’ospedale di Montebelluna e i reparti chiusi ad Agosto infuria la polemica. Ad intervenire è l’onorevole di forza Italia Raffale Baratto che replica a quanto sostenuto da Laura Puppato “solo qualche mese fa, il PD era al governo ed oggi qualcuno pontifica sulla necessità di potenziare gli organici dell’ospedale di Montebelluna. Ma dove erano quando potevano farlo?” attacca Baratto che continua “la situazione d’emergenza che vivono alcuni reparti da un lato è fisiologica considerato la penuria di medici. Dall’altro è sintomatico del fatto che le regole così come sono non funzionano. 

Baratto difende l’ulss “credo che con le risorse oggi a disposizione il polo dell’Ulss 2 sia una delle eccellenze a livello nazionale, nelle quali sono garantiti servizi di altissimo livello e professionisti di grande esperienza con una gestione dirigenziale ad altissimo livello. La vera sfida oggi è consentire alle ULSS di competere ad armi pari con i privati e soprattutto con l’estero nel garantire ai medici che vengono formati in Italia posizioni e stipendi che gli consentano di rimanere in Italia e nel settore pubblico.” 

Il fenomeno dell’emigrazione di studenti è oramai cresciuto a livello esponenziale e ha colpito anche chi esce da medicina “come possiamo pretendere con il sistema attuale di mantenere in Italia le eccellenze che formiamo nelle nostre università?” si chiede Baratto “la vera emergenza è questa” ed auspica una soluzione “garantire maggiore flessibilità e autonomia alle aziende sanitaria locali sulle assunzioni del personale medico anche in deroga ai concorsi sulla base del merito e dei CV affinché realtà virtuose come l’Ulss 2 possano attirare le migliori professionalità.”

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

Torna su
TrevisoToday è in caricamento