Sicurezza ed immigrati: ecco il pensiero del Partito Democratico di Ponzano Veneto

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Nei giorni scorsi si è molto parlato a Ponzano di alcune segnalazioni pervenute all’Amministrazione comunale (in realtà a quanto ci è dato da sapere una sola) su presunte attenzioni rivolte da richiedenti asilo ad una minorenne. Lasciando che gli organi competenti facciano le opportune verifiche e/o indagini, apprezziamo che l’invito del PD rivolto agli amministratori questo inverno sull'essere sempre 'vigili' sia stato accolto. Aggiungiamo che vigilare vuol dire conoscere, vuol dire essere responsabili e comprendere che vi sono ruoli e responsabilità all’interno di una comunità. Responsabilità di un amministratore (al governo o all’opposizione) è, secondo noi, di tutelare i propri cittadini, nel rispetto delle leggi. E’ non creare allarmismi, se non vi sono le evidenze; è non creare polemiche pretestuose basate su presunti, e sottolineiamo presunti fatti di cronaca fino a verifica certa. I processi sommari non appartengono al nostro DNA, come non appartiene ai nostri avversari politici che si sono espressi in tal senso. Noi non guardiamo ‘ in casa d’altri’ ma la nostra casa è il nostro Comune, e ci auspichiamo sia la casa di tutti, Italiani ed ospiti stranieri, nel rispetto delle leggi e del convivere civile. Il segretario Franco Zanette

Torna su
TrevisoToday è in caricamento