«Dinamismo, progetti e concretezza, altro che Consiglio paralizzato»

Il sindaco di Villorba, Marco Serena, ha riposto alle accuse mosse dal segretario del Partito Democratico Pasquale Scarcia in merito all'operato del consiglio comunale

«Il segretario del Partito Democratico di Villorba evidentemente era distratto durante il Consiglio ciomunale del 4 dicembre scorso» ha detto il sindaco Marco Serena in risposta alla recente affermazione rilasciata nei giorni scorsi da Pasquale Scarcia.

«Forse era troppo concentrato sulla mozione di sfiducia alla presidente del Consiglio e ha così perso il contenuto delle risposte che abbiamo dato alle interpellanze proposte proprio dal suo Gruppo per tramite della consigliera Callegari. Callegari che, tra l’altro, è rimasta non solo soddisfatta dalle risposte, ma che è sembrata quasi sorpresa dalla loro circostanziata puntualità. Durante il Consiglio, così per citare alcuni passi salienti delle varie riposte che sono sono state fornite, è stato spiegato che in questi ultimi anni abbiamo messo in atto tutta una serie di interventi volti non solo alla razionalizzazione dell’utilizzo degli spazi comunali, ma anche alla riorganizzazione degli stessi, al fine di valorizzare un utilizzo economico ed efficace degli immobili. Per questo abbiamo dedicato energie e risorse che ci hanno portato a ristrutturarne buona parte e a garantire l’efficientamento che ci ha permesso e ci permetterà un risparmio sulle spese. Gli immobili delle scuole sono stati sicuramente oggetto del maggior numero di interventi di spesa, cui hanno fatto seguito il Municipio, Villa Giovannina, la Barchessa, la ristrutturazione dell’ ex Monfort. Anche l’apertura della biblioteca - continua il sindaco Serena - la cui inaugurazione è prevista il 15 dicembre prossimo, nella nuova sede della Barchessa di Villa Giovannina va nella stessa direzione: il centro servizi che gravita intorno a Carità e che si riferisce alla zona sud della nostra comunità si integra in questo disegno che e che a sua volta si completa insistendo su su un’area verde di circa 90 mila metri quadri che abbiamo in proprietà e/o in gestione. Ma anche la zona nord del nostro Comune ha assistito ed assisterà ad una riorganizzazione dei servizi e dei luoghi ove fruirne: abbiamo iniziato ristrutturando e ampliando la scuola “Marco Polo”, ora stiamo lavorando alla sede della “Scarpa”; la biblioteca storica di Villorba, tra l’altro, troverà un nuova collocazione all'interno della stessa “Scarpa” con un’area dedicata ed autonoma mentre il vecchio edificio che ospitava la biblioteca andrà abbattuto perché avrebbe bisogno di di un intervento strutturale importante, finanche antieconomico. Ma da quell’abbattimento (e questa è oculata programmazione) potremo accedere ad una forma di contribuzione che ci consentirebbe di dare sistemazione ad altri edifici nel nostro territorio comunale. A Villorba verrà anche realizzata la nuova palestra comunale, già prevista nel piano opere pubbliche, e parzialmente demolita quella esistente.

Mi pare quindi- continua Marco Serena - che il disegno complessivo, diversamente da come è stato interpretato dal segretario del Pd sia chiaro, preciso e soprattutto frutto di un’attenta programmazione. Gli uffici comunali hanno lavorato sodo. Devo riconoscerlo, come sindaco, vorrei sempre di più e sempre più velocemente rispetto ai tempi tecnici e burocratici, ma a confortarmi dei risultati raggiunti arrivano, nero su bianco, i dati. Per esempio sotto il profilo del risparmio energetico, la politica del passo dopo passo, gestendo e migliorando l’esistente, ha portato il Comune di Villorba a produrre oltre 142 mila kw l’anno di energia elettrica traendola da fonti rinnovabili. Ciò non solo ci ha aiutato ad abbattere i costi, ma è diventato anche un segnale dato alla popolazione su come sia possibile seguire un percorso virtuoso ragionando sull’esistente e applicando la filosofia del miglioramento continuo. A dimostrazione di ciò rammento anche la gara in corso per la sostituzione in tutto il territorio comunale (non una sola zona o una sola via) dei 3740 punti luce con lampade a led. Dinamismo, progettualità e concretezza, altro che Consiglio paralizzato. La gestione amministrativa del Comune - ha concluso il sindaco di Villorba - non si è mai arenata. Se c’è stato qualche inciampo non bisogna guardare alla Giunta, ma alla gestione del Consiglio nell’ultimo anno e mezzo: invece di essere un luogo di confronto e dialogo costruttivo è stato palestra per alcune “prove muscolari", ma non certo per volontà della giunta che, diversamente dai consiglieri di opposizione, ha tutto l’interesse a dare esecuzione al mandato per cui ha chiesto il voto ai cittadini. Auspico che la recente esternazione del segretario del Pd sia il primo segnale di un nuovo corso, ove – piuttosto che le trame di Palazzo – vengano anteposti gli interessi dei villorbesi ed il dialogo tra gli attori della politica locale».

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Sede unica per Inps e Ulss 2: siglato l'accordo

  • Attualità

    Concordato Stefanel, Furlan: «I lavoratori vogliono chiarimenti»

  • Cronaca

    Occuparono alloggio Ater, assolti in otto del Collettivo Ztl

  • Cronaca

    Delitto di Rolle, perizia della difesa sul dna: "C'è stata contaminazione"

I più letti della settimana

  • Cadavere ritrovato nel Piave, è l'imprenditore scomparso da Farra

  • Si ubriaca prima di entrare in classe, insulta la prof e collassa

  • Schianto nella notte sulla Pontebbana, grave un 18enne

  • Addio Home Festival: Treviso lo rimpiazza con il "Core Festival"

  • Natale a Treviso: c'è anche la sorella di Chiara Ferragni

  • Operaia Electrolux trovata morta in casa, colleghi in lutto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento