Che problema ha il sindaco Conte con le “sardine” trevigiane?

L'opinione di Gigi Calesso, Coalizione Civica per Treviso

Da Facebook

Riferendosi al neonato movimento delle “sardine” trevigiane il Sindaco Conte esprime una sorta di preoccupazione perché si tratterebbe di una iniziativa “contro” qualcuno e attende “proposte”. Non vedo la ragione di questo tipo di atteggiamento perché, al contrario del Sindaco, trovo positivo e interessante qualsiasi tipo di movimento, di gruppo, di manifestazione attraverso cui dei cittadini esprimono le loro idee, le loro posizioni politiche, il loro impegno civico. Tanto più la cosa mi sembra importante se, come in questo caso, a dare vita a una nuova iniziativa sono persone che non esprimono già una militanza, una partecipazione politica con altri strumenti.

Quanto alla questione dell’essere “contro”, stupisce non poco che a esprimere questa valutazione sia l’esponente di una partito, la Lega, che è nato contro tutto e contro tutti, contro il “sistema”, contro il “centralismo”. Si tratta dello stesso partito che ancora oggi costruisce la parte largamente prevalente della propria “proposta” e propaganda politica proprio “contro” i migranti, l’Europa, le ONG… Ma, anche al di là di questo, sfugge forse al Sindaco che nel corso della storia come nei nostri giorni moltissimi movimenti popolari sono nati “contro” qualcosa (un governo, una misura economica antipopolare, una guerra…) e hanno avviato processi in grado di cambiare la storia di interi Paesi, se non dell’intera umanità. Forse che chi manifesta oggi in Cile o a Hong Kong contro i governi di quei Paesi dovrebbe prima dotarsi di “adeguate proposte” e non esprimere la propria netta contrarietà a misure che non condivide? Diceva Josè Saramago in un’intervista: “La parola più importante è senz’altro No. No all’intolleranza e all’ineguaglianza, soprattutto. Non dimentico parole altrettanto importanti come amore, onestaà, solidarietà, ma per prima cosa bisogna sempre dire di no a tutto ciò che lo merita”. Da ieri abbiamo anche No delle “sardine” trevigiane, con buona pace del Sindaco Conte.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Gigi Calesso, Coalizione Civica per Treviso

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento