Al Riccati la Cgil dona il volume “Appunti di storia di Treviso” alla città

L’appuntamento con gli studenti dell'istituto trevigiano è in programma mercoledì 30 ottobre alle ore 11. All'incontro sarà presente anche il sindaco Conte e l'illustratrice Camilla Fassina

Pensionati della Cgil di Treviso e studenti del Riccati si incontrano. Domani mercoledì 30 ottobre, dalle ore 11 alle 12.45, alla sede dell’Istituto di piazza Vittoria, sarà presentato agli alunni il volume “Appunti di storia di Treviso” di Carlo Fassetta, edito da Spi Cgil.

L’iniziativa, in collaborazione con l’Istresco, Istituto per la Storia della Resistenza della Società Contemporanea della Marca Trevigiana e Flc Cgil di Treviso, rientra nelle celebrazioni dei 150 dell’Ites Riccati-Luzzatti e del ciclo di eventi legati alla “Settimana degli Archivi Storici” della Cgil e vedrà, inoltre, la presenza del sindaco di Treviso Mario Conte. Con l’occasione, infatti, il libro sarà donato alla città di Treviso dal sindacato. Il volume, nato con l’intento di consegnare agli studenti una sintesi dei tremilacinquecento anni di storia di Treviso, ha la caratteristica di soffermarsi, in modo sintetico ma chiaro, sulla sua evoluzione urbanistica, condizionata dal particolare ambiente naturale fatto di acque, superfici umide e isolotti asciutti. Proprio su questi è andata sviluppandosi la presenza degli insediamenti umani che sono narrati con un’interessante scansione cronologica, dai primi stanziamenti in età protostorica passando dalla dominazione romana a quella napoleonica attraverso il periodo comunale e quello della Serenissima, con particolare attenzione ai personaggi che nei secoli si sono avvicendati nella nostra Urbs picta e città d’acque. Mentre Mauro Visentin, segretario generale della Camera del Lavoro di Treviso, porterà i saluti del sindacato, a dialogare con gli studenti sarà presente anche la ventitreenne autrice della copertina illustrata del libro Camilla Fassina.

Carlo Fassetta, nato a Treviso nel 1941, si è formato al Liceo-Ginnasio “Antonio Canova” e, successivamente laureato in ingegneria chimica all'Università degli studi di Padova. Dopo il servizio militare prestato come ufficiale degli Alpini, ha svolto la sua attività professionale nel campo ambientale come consulente di amministrazioni pubbliche,  membro di consorzi di smaltimento rifiuti e di libero professionista. Nel 1971 ha intrapreso la carriera di docente che ha svolto, dal 1974 al 2000, dapprima come professore di ruolo di matematica e fisica e poi, dagli anni ’90, di matematica e informatica, presso l’Istituto tecnico commerciale “Riccati” di Treviso poi Ites “Riccati-Luzzatti”. Fin dagli anni di servizio e a tutt’oggi ha seguito la biblioteca dell’istituto, come volontario, collaborando con gli insegnanti su temi, ambientali, storici e culturali. Ha una lunga militanza nelle fila delle sezioni trevigiane del WWF e di Italia Nostra, della quale è stato per anni presidente. Su tali questioni continua a svolgere attività di conferenziere per diverse Università della terza età della provincia di Treviso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Incubo finito, Letizia rintracciata a Piacenza

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Lego in mostra a Treviso: migliaia di mattoncini per una città ecosostenibile

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento