Barbara Pozzobon vola in Canada per la Coppa del Mondo di nuoto di gran fondo

La 23enne atleta della Natatorium Treviso gareggierà nell'Open Water Swimming Grand Prix. Il saluto del maratoneta 72enne Dino Bernardi: "Sei una guerriera"

Bernardi e Pozzobon vestono la t-shirt del ventennale dell'Asd Natatorium Treviso e firmata dal Treviso Comic Book Festival

TREVISO Barbara Pozzobon vola in Canada per la seconda tappa dell’Open Water Swimming Grand Prix. Dopo l’impresa in terra argentina, dove lo scorso febbraio vinse la Santa Fè – Coronda, la ventitreenne di USD Hydros il prossimo 29 luglio sarà tra gli sfidanti della Traversee internationale du lac St-Jean, 32km nelle fredde acque del lago canadese di Saint Jean a Roberval, in Quebec. Giovedì  a salutarla e a rivolgerle i migliori auguri per la trasferta, tutto il team di Natatorium Treviso, che insieme a lei ha posato per uno shooting fotografico dedicato alla t-shirt celebrativa della società, disegnata da Treviso Comic Book Festival per festeggiare i vent’anni di attività alle piscine comunali di Treviso.

Tra i presenti, anche un pilastro delle piscine di Santa Bona: Dino Bernardi, 72 anni, reduce anche lui dall’ennesima impresa da maratoneta acquatico, la traversata di 17 km dalla Madonna della Salute di Caorle fino a Cortellazzo. «La traversata a nuoto è sempre stata una sfida con me stesso – afferma Dino Bernardi – che ho voluto ripetere più volte dopo essere stato messo alla prova dalla vita». Dopo l’esperienza del tumore, che ha vinto nel 2003, Dino infatti non si è più fermato, macinando chilometri per attraversare, tra gli altri, il lago di Caldonazzo, lo Stretto di Messina e lo Stretto di Gibilterra. «Io e Barbara attraverso il nuoto perseguiamo obiettivi diversi, ma una cosa ci accomuna: siamo entrambi dei guerrieri. Sono sicuro che farà valere la sua forza anche in questa nuova sfida in Canada».

Un ideale passaggio di testimone per Barbara Pozzobon, che arriva a questo nuovo appuntamento internazionale forte di importanti risultati ottenuti nell’ultimo mese, ovvero la medaglia di argento nei 25 km tra i nazionali assoluti a Bracciano e il 4° posto nella 10 km in Coppa Len a Barcellona. Lo scorso fine settimana, si è cimentata anche nella 5 km di “Nuotiamo Insieme” a Caorle, gara valida per il campionato regionale estivo di fondo, dove ha primeggiato, confermando il buono stato di forma. Dopo il Canada, l’altro appuntamento già fissato in agenda è la Capri – Napoli del prossimo 3 settembre, quarta e ultima tappa della coppa del mondo di gran fondo. Dovrebbe saltare, invece, la terza tappa, prevista per il 19 agosto in Macedonia: la speranza di Barbara Pozzobon, infatti, è di essere in quella data dall’altra parte del mondo, a Taipei, in Cina, dove si disputerà la XXIX Universiade.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è la prima vittima a Treviso: è una donna di 75 anni

  • Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

  • Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

  • Trovata morta nella culla a soli 5 mesi: addio alla piccola Azzurra

  • Operaio con febbre alta: «Ero a Vo'». Dipendenti tutti a casa alla "Breton"

  • Malore fatale: il cuoco dell'osteria Al Baston muore a 59 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento