Lonardi re degli sprint: la Zalf continua a vincere

Dopo la Popolarissima, il giovanissimo ciclista veronese della Zalf si prende anche il "Porto" di Cremona, storica corsa ciclistica vinta con uno sprint mozzafiato sul traguardo

CASTELFRANCO VENETO E' Giovanni Lonardi il re indiscusso delle volate internazionali: il veronese classe 1996 che già si era aggiudicato la Popolarissima di Treviso, ha ribadito la sua superiorità quest'oggi a Cremona prendendosi anche il Circuito del Porto.

Un successo netto quello centrato dal portacolori della Zalf Euromobil Désirée Fior, scortato in maniera impeccabile dai compagni di squadra sino agli ultimi 200 metri quando Lonardi ha preso saldamente la testa e non ha concesso più nulla agli avversari. In questo modo lo sprinter in maglia bianco-rosso-verde ha potuto tagliare la linea del traguardo con una bicicletta di vantaggio su tutti gli avversari conquistando la quarta affermazione stagionale, la seconda di rango internazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Felicissimo Giovanni Lonardi che lo scorso anno aveva chiuso in seconda posizione sullo stesso traguardo: "Questa era una delle gare a cui ambivo sin da inizio stagione perchè rappresenta una vera e propria prova di maturità per i velocisti, sono davvero soddisfatto di avercela fatta. Devo ringraziare tutta la squadra per il grande lavoro che hanno fatto anche quest'oggi per me: da Bobbo che è andato in fuga nella prima parte di corsa a tutti i compagni che mi hanno lanciato la volata, questo successo è tutto per loro" ha spiegato dopo il traguardo. Giornata da protagonisti anche in Toscana per gli alfieri della Zalf Euromobil Désirée Fior che a Badia Agnano (Ar) hanno conquistato la quinta piazza con Samuele Battistella e l'ottava con Aldo Caiati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Famiglia Zoppas in lutto: morto a soli 55 anni il noto manager Marco Colognese

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • «Prima smaltite ferie e permessi». Negata la cassa integrazione al Solnidò di Villorba

  • Coronavirus, oltre 10mila contagi in Veneto: cinque morti nella Marca

  • Scopre agricoltore che sversa liquami nel fosso: viene preso a martellate

Torna su
TrevisoToday è in caricamento