Golf, al Ca' Amata torna l'appuntamento con il Miki Biasion Trophy

Domenica 29 settembre la nona edizione della sfida di golf e sulle 4 ruote con i grandi campioni dello sport e una formula ancora più green. Piloti e sciatori pronti a darsi battaglia

In foto: Biasion con il presidente del Ca' Amata Diego Carron

Il pluricampione mondiale di rally Miki Biasion dà appuntamento domenica al Ca’ Amata insieme ad altri grandi campioni dello sport per la tradizionale sfida di golf e la nuova gara d’abilità in pista che quest’anno si rinnova, con una formula ancora più green.

Dopo la competizione di golf con formula Stableford, che si giocherà sulla distanza delle 18 buche con partenza shot gun alle 10, prenderà infatti il via per la prima volta un’originale e divertente sfida che invita tutti a misurarsi con il mondo delle 4 ruote. “Quest’anno abbiamo optato per una manifestazione più ecologica, abbinando alla gara di golf una nuova sfida in parallelo sui golf cart, che permetterà di coinvolgere tutti, soprattutto le donne”, spiega entusiasta Biasion. Dopo la gara di golf, che l’anno scorso è stata vinta da Alberto Bianco, promessa del Ca’ Amata, ci si sposterà sul campo pratica in cui sarà allestito un percorso ad hoc, per misurarsi in una prova di regolarità. I concorrenti a bordo dei golf cart dovranno infatti passare attraverso le fotocellule di controllo orario al decimo di secondo, regolandosi con il cronometro. Tanti i fuoriclasse del mondo dei motori e non solo che hanno aderito all’invito di Biasion e sono pronti a partecipare all’evento, come sempre a scopo benefico. Non mancheranno il campione del mondo rally Produzione Alessandro Florio, il campione di Enduro e ralllysta Luca Pedersoli, i piloti plurititolati Franco Cunico e Vittorio Caneva, icone del rally. In gara sul green e in pista anche otto campioni di sci membri della nazionale italiana. Sono pronti a mettersi in gioco Ernesto De Mattia, Alberto Ghezze, Jacopo Di Ronco, Edoardo Zardini, Peter Runggaldier, Davide Simoncelli, Luca Gheser e Federico Secchi. Nella splendida cornice del Ca’ Amata, in cui sarà esposta per l’occasione la storica Lancia di Biasion, si alterneranno, dopo le gare, le premiazioni, la lotteria e un’asta di beneficenza. Il ricavato sarà devoluto a Dravet Italia Onlus, associazione che nasce per migliorare la qualità di vita dei bimbi affetti da una grave forma di epilessia, la sindrome di Dravet. L'associazione benefica, presieduta da Isabella Brambilla, ha un testimonial d’eccezione: il celebre golfista italiano Matteo Manassero. Per info: 0423 493537; info@golfcaamata.it.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

  • Incendio alla "Carosello" di Castelfranco: capannone devastato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento