Imoco Volley annienta Busto Arsizio in tre set: grande festa al Palaverde

Nell'ultima partita del 2019 dominio assoluto per le Pantere di Conegliano davanti a un Palaverde sold out. Busto Arsizio, seconda in classifica, non è mai sembrata in partita

In foto un momento della partita (Immagine tratta dalla pagina: Imoco Volley Facebook)

Santo Stefano di festa per i tifosi dell'Imoco Volley accorsi in massa al Palaverde. Nell'ultima partita del 2019 andata in scena giovedì pomeriggio in un palazzetto sold out da settimane, le Pantere di Conegliano hanno demolito in soli 3 set la diretta rivale per lo scudetto, Busto Arsizio, chiudendo l'anno al primo posto in classifica.

Uno spettacolo in campo e, soprattutto, sulle tribune del Palaverde con oltre 5mila tifosi a dare la carica a una squadra davvero insuperabile. Una sfida al vertice tra le Pantere,  prime nel girone d’andata, e le farfalle bustocche finora principali inseguitrici della capolista veneta. Ma la gara non rispecchia il pronostico con un’Imoco Volley in versione schiacciasassi che gioca una partita praticamente perfetta e domina l’incontro in lungo e in largo come dimostrano gli impietosi parziali finali: 25-13, 25-12, 25-15 per la gioia dei 5.344 del Palaverde. Già dal primo set le Pantere fanno vedere quello che sarà il fil rouge della serata: grande pressione al servizio con le bocche da fuoco Egonu e Sorokaite in grande spolvero, muro sempre presente e grande efficacia nella ricostruzione-punto. Per Busto difficile orchestrare il gioco d’attacco e grandi problemi in ricezione: l’Imoco vola subito 7-3, poi 16-9 con le bustocche che non riescono a prendere ritmo. Qualche blitz di Karsta Lowe, ex di turno, risvegliano le ospiti, ma Kim Hill colpisce addirittura in…rovesciata per il 19-10, poi Wolosz si diverte con una ricezione sopra l’80% a smarcare le sue tante colubrine per il 25-13 finale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel secondo set c’è un po’ di equilibrio fino al 7-6, con Lowe ed Herbots che ci provano per la Unet, ma Paola Egonu sale in cattedra (6 punti e 65% in attacco nel set!) e abbatte ogni resistenza a suon di schiacciate e battute vincenti. Anche Indre Sorokaite mette il turbo e colpisce con continuità (sarà MVP del match con 4 aces), poi De Kruijf e Ogbogu fanno buona guardia sotto rete fino al 25-12. Il terzo set inizia con una serie di bordate impressionanti di Sorokaite in battuta, 7-0 e le Pantere mettono subito le cose in chiaro. L’Unet non trova le risorse per reagire nonostante coach Lavarini rimescoli la formazione, c’e’ un sussulto con il muro di Lowe (18-12), ma Moki De Gennaro non lascia cadere un pallone, Egonu (18 punti) e Hill (12 punti, 2 muri) sono certezze, le centrali lavorano bene (7 punti a testa per De Kruijf e Ogbogu) e l’Imoco viaggia comoda verso il 25-15 finale. L’Imoco Volley con la 21° vittoria in 22 gare stagionali, chiude così il girone d’andata in testa alla classifica di A1 al termine di un 2019 incredibile in cui le Pantere hanno compiuto la fantastica accoppiata Mondiale-Scudetto cogliendo anche la Finale di Champions League. Ora per la squadra gialloblù il meritato riposo con la pausa per i tornei preolimpici che vedrà coinvolte con la loro nazionale tre Pantere, la polacca Wolosz, l’olandese De Kruijf e la tedesca Geerties, oltre a coach Santarelli con la Croazia. Per le altre qualche giorno di meritato relax per riprendere poi gli allenamenti con il nuovo anno. Ci si rivede in campo il 15 gennaio nella prima di ritorno a Monza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento