Il Mogliano Rugby ha trovato il suo numero 8: dalla Francia arriva il samoano Tuilagi

Figlio di Fereti Tuilagi, giocatore di rugby che ha indossato tra le altre la maglia dei Leicester Tigers e della Nazionale di Samoa, era sotto contratto con l'US Dax

Il Mogliano Rugby 1969 ha comunicato di aver concluso positivamente le trattative per portare in maglia biancoblù il numero 8 di origini samoane Brian Tuilagi. Brian Tuilagi è figlio di Fereti Tuilagi, giocatore di rugby che ha indossato tra le altre la maglia dei Leicester Tigers e della Nazionale di Samoa. Brian ha giocato con le giovanili del Leicester Tigers, prima di entrare a far parte dei Newcastle Falcons nel 2014, giocando con la seconda squadra e con il team di rugby seven. Successivamente è entrato nell'accademia dei Saracens. Nelle stagioni 17/18 e 18/19 è stato messo sotto contratto dalla formazione francese del US Dax ed ha militato in Pro D2 e in Federale 1. Dalla francia arriva ora a Mogliano per rinforzare il reparto delle terze linee.

Lo abbiamo raggiunto in Francia, dove si trova attualmente per dargli l'opportunità di presentarsi ai nuovi tifosi: "Mi ritengo un giocatore con grande forza di volontà e molto motivato in quello che faccio. Quando indosso una maglia sono disposto a tutto per onorarne i colori e mettere me stesso a disposizione del gruppo, inoltre sono sempre disposto ad imparare dalle nuove esperienze. Come punti di forza, penso di poter esprimere un buon rugby in generale, mi sento forte fisicamente e con buone capacità nella gestione dell'ovale, come ad esempio off load, passaggi, prese aeree e altre skills. Dell'Italia so che ha una storia rugbistica ricca ed orgogliosa, con grandi qualità e che si gioca senza paura. Di Mogliano invece so che il Club milita in Top12 e che stanno cercando di costruire un progetto che gli permetta di raggiungere l'obiettivo playoff. Inoltre che si trovano in una regione dove il Rugby è vissuto con molta passione. Venendo in Italia mi aspetto di trovare e giocare del rugby di qualità per poter esprimermi al meglio, spero anche di incontrare persone fantastiche e non vedo l'ora di poter iniziare questa avventura con la mia nuova maglia. Due miei familiari hanno già avuto in passato l'opportunità di giocare in Italia, dove hanno migliorato le proprie potenzialità e hanno in seguito avuto la possibilità di misurarsi ad alto livello in altri Campionati. Vorrei seguire il loro esempio e fare lo stesso percorso, cercando come prima cosa di avere un impatto positivo e vantaggioso per Mogliano, sia dentro che fuori dal campo. E' l'occasione perfetta per far crescere il mio rugby e imparare nuove cose dallo staff tecnico che troverò alla guida della squadra nel mio nuovo club".

"Come ultimo giocatore straniero da inserire nella rosa, dopo aver ingaggiato due giocatori italiani di esperienza nel ruolo di trequarti centro (Cerioni e Pratichetti)", dichiara l'Head Coach Salvatore Costanzo, "abbiamo optato per cercare un portatore di palla puro, con doti fisiche importanti. Abbiamo individuato in Brian Tuilagi il giocatore che soddisfa appieno le nostre esigenze e, in concomitanza con la sua volontà di maturare un'esperienza in Italia, abbiamo deciso di dare a lui la possibilità di entrare a far parte del nostro progetto. Con gli stranieri appena arrivati possono sempre esserci delle incognite causate da diversi motivi, noi cercheremo di metterlo nelle condizioni migliori per adattarsi ed inserirsi nel nostro ambiente il più velocemente possibile, cercando di non fargli pesare oltre misura le ovvie aspettative che abbiamo su di lui. Se ci riusciremo, la cosa darà a lui la possibilità di esprimere al meglio e permetterà a noi di trarre beneficio dalle sue doti. Non vediamo l’ora che varchi le porte del Quaggia". Brian si unirà al gruppo per l'inizio della preparazione, che è stato fissato per giovedì 1 agosto. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: tre giorni di feste e divertimento

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento