Quinta sconfitta consecutiva per la De' Longhi: Milano vince all'Allianz Cloud

I ragazzi di coach Menetti resistono tre quarti, Milano dilaga negli ultimi dieci minuti e vince 91-67. Il miglior marcatore della De' Longhi è Logan con 17 punti

I pronostici della vigilia sono stati rispettati. L’Olimpia Milano ha battuto la De’ Longhi Treviso 91-67, riscattando la bruciante sconfitta nel derby contro Cantù. I ragazzi di coach Menetti hanno giocato una partita gagliarda per 30 minuti, ma sono crollati nell'ultimo quarto subendo la furia offensiva dei padroni di casa. Top scorer dell'Olimpia il neoacquisto Sykes con 18 punti, Treviso invece manda in doppia cifra Parks e Logan. Per la De' Longhi è la quinta sconfitta consecutiva, la zona retrocessione ora è a un passo.

CRONACA Menetti schiera in quintetto Nikolic, Logan, Alviti, Parks e Fotu.  Treviso parte bene e va subito a +5 sfruttando il viaggio in lunetta di David Logan (3/3) e la buona vena realizzativa di Fotu. Milano è soprattutto Scola in questo avvio, il veterano argentino è una sentenza dal post basso e porta a spasso Parks. La De’ Longhi prende il ritmo dall’arco, le triple di Nikolic e Alviti danno due possessi pieni di vantaggio alla squadra di Menetti e preoccupano Messina che chiama time-out. L’uscita dal time-out è ottima, Gudaitis e Cinciarini propiziano il parziale di 8-0 che riporta l’Olimpia in parità. Tessitori batte Gudaitis in post basso e consente alla De’ Longhi di chiudere il primo quarto in vantaggio 19-22. 

La partita si infiamma, le squadre corrono molto e trovano la via del canestro con continuità: Treviso con Chillo e Cooke, Milano con Gudaitis e Brooks. Parks subisce fallo in fase di tiro e fa 3/3 dalla lunetta, Milano si aggrappa invece allo strapotere fisico di Gudaitis che fa soffrire Chillo (28-29 TVB; 5:30). Chillo è costretto a uscire per i troppi falli, ritorna Tessitori in marcatura su Tarczewski. Imbrò entra e lascia subito il segno con un canestro dalla lunga distanza, Parks infila 5 punti in fila e la De’ Longhi resta avanti. Sykes alza l’alley-oop per Tarczewski, che posterizza Tessitori e va in lunetta con il libero supplementare (1/1). Si va all’intervallo sul 41-41, match molto equilibrato nei primi due quarti. 

Milano piazza un mini-break di 4-0 con Brooks e Scola. TVB non sta a guardare, Alviti segna due triple in rapida successione e costringe Messina a chiamare time-out (45-47 Treviso: 6:49). Scola segna dall’arco e riporta avanti Milano, Logan replica per Treviso. La De’ Longhi sta giocando una partita molto attenta dal punto di vista difensivo, sono già 3 le palle recuperate da Alviti. Nikolic segna da tre punti e allunga il parziale della De’ Longhi (8-0) Milano ricuce lo strappo dalla lunetta sfruttando il bonus di TVB. Nel finale di quarto l’Olimpia mostra più energia della De’ Longhi e chiude avanti 61-56. 

Milano sta prendendo progressivamente in mano la partita, Imbrò sbaglia una tripla facile e dall’altro lato Moraschini allunga il parziale dell’Olimpia. Logan interrompe il ritmo dei padroni di casa con un canestro da tre punti, ma per Treviso il quinto fallo di Tessitori è una pessima notizia. Cinciarini subisce fallo e va in lunetta con due liberi (2/2) Milano tocca per la prima volta la doppia cifra di vantaggio (69-59; 7:25). Gli animi si surriscaldano, gli arbitri fischiano fallo tecnico prima a Biligha e poi a Parks. Sykes firma il +15 Olimpia da tre punti, Treviso ha fuori per falli Tessitori, Chillo e Parks: la partita è virtualmente finita. L’Olimpia dilaga nel finale e vince 91-67, quinta sconfitta consecutiva per TVB. 

MARCATORI

Olimpia  Milano: Sykes 18, Gudaitis 15, Scola 15, Tarczweski 8

De' Longhi Treviso: Logan 17, Parks 10, Alviti 9, Fotu 8

PAGELLE

De' Longhi Treviso

David Logan 6.5 Miglior marcatore della De' Longhi con 17 punti, mostra sprazzi  della sua classe. Le sue percentuali però sono basse. 

Amedeo Tessitori 5.5 Fa vedere cose buone sotto canestro, soprattutto in riapertura. In fase di finalizzazione però è controproducente con alcune scelte rivedibili, forza troppo e chiude con un magro 11% dal campo. Non sfigura in difesa, considerando il livello dei lunghi che aveva di fronte. 

Davide Alviti 7 Il più positivo della De' Longhi. Prende dei buoni tiri ed è funzionale alla squadra, nel terzo quarto entra in ritmo da tre e recupera due palloni, propiziando quello che sarà il momento più positivo del match di Treviso.

Aleksej Nikolic 6 Complessivamente una partita discreta, con delle buone scelte. Buon aiuto a rimbalzo, nel finale di gara però cala. 

Isaac Fotu 6 Dà la sensazione di non essere ancora al 100%, anche se stasera contro Gudaitis e Tarczewski non aveva un compito semplice. Fa vedere i suoi soliti buoni movimenti dal post basso.

Jordan Parks 6 Tanto agonismo al servizio della squadra e buon senso della posizione. Tocca a lui marcare Scola, compito non facile per chiunque.

Matteo Imbrò 5 Parte bene con un canestro da tre punti appena entrato in campo. Poi però sbaglia tiri facili per un tiratore come lui. Non lascia il segno.

Matteo Chillo 5.5 Difficile dare una valutazione alla sua partita, dedicata principalmente a spendere falli su Gudaitis

Lorenzo Uglietti 6 Difende bene, in attacco non forza come aveva fatto contro Varese.

Charles Cooke 4.5 In campo sembra spaesato e a tratti svogliato, la De' Longhi ha bisogno di tutt'altro apporto da parte sua.

Luca Severini S.V. Un paio di buone difese su Paul Biligha in 5 minuti di utilizzo.

Lorenzo Piccin S.V.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Più muscoli e meno grasso: gli alimenti che aiutano a costruire la tua massa magra

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Tensione in tribunale, avvocato perde la testa e aggredisce il giudice

  • Rara complicazione dell'influenza, muore bimba di dieci anni

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento