L'Imoco si prepara al campionato: è tornata alla base l'azzurra Fiorin

La schiacciatrice veneta ha fatto rientro a Conegliano, dopo l'estate trascorsa con la Nazionale, giovedì. Prima i test fisici e poi gli allenamenti con le compagne

Fiorin con Zanotto

Terminata l'intensa estate in azzurro, a Conegliano è rientrata giovedì Valentina Fiorin.

La schiacciatrice giallo-blu ha raggiunto le compagne e ha effettuato i test fisici al Palaverde con il preparatore Grigoletto, che stilerà la tabella di rietro nei ranghi con le compagne, che invece si stanno allenando già da un paio di settimane con il coach Gaspari.

Per Fiorin, protagonista indiscussa della stagione scorsa dell'Imoco Volley, l'esperienza azzurra si è conclusa in anticipo rispetto alle altre due Pantere, Barcellini e De Gennaro, convocate per gli Europei in Svizzera e Germania.

"E' stata un'estate molto intensa, tre mesi di lavoro in azzurro e di tante partite, mi dispiace non far parte della Nazionale che giocherà gli Europei dopo aver lavorato tanto con il gruppo - commenta Fiorin - ma fa parte del gioco e accetto la scelta del commissario tecnico. Ora penserò solo alla mia squadra, l'Imoco Volley e non vedo l'ora di iniziare una stagione che sarà a dir poco intensa con tante partite e tante competizioni da affrontare con un gruppo nuovo".

"Oggi (giovedì, ndr) ho sostenuto i test fisici, parleremo con Marco Gaspari e decideremo quando rientrare - prosegue Fiorin - Sinceramente non ho molta voglia di fermarmi, magari solo qualche giorno, ma già dai primi giorni della prossima settimana conto di essere nel gruppo, anche per non perdere la condizione che ho raggiunto in questi tre mesi di lavoro. Normalmente se sto ferma tendo a perdere condizione, quindi penso di rientrare presto e di poter già lavorare con il gruppo".

E riguardo alla stagione che si avvicina: "E' una squadra diversa dall'anno scorso, siamo in tante giocatrici di alto livello, tutte possono giocare e quindi avremo una grande concorrenza e un'alta qualità di lavoro anche in allenamento. L'importante è che la squadra sia forte e competitiva per l'Italia e per l'avventura in Champions, e che tutte siamo in palestra tutti i giorni con l'obiettivo comune di essere al servizio della squadra e dello staff tecnico. Sarà una stagione importante - conclude - e mi sento molto carica per dare il massimo per la nostra società e i nostri tifosi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Cade dalla sedia della sua cameretta, bimbo di nove anni grave all'ospedale

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Sfreccia a 127 km/h con il suo bolide: il limite era 50 km/h

Torna su
TrevisoToday è in caricamento