De' Longhi Treviso Basket: presentato al pubblico il nuovo play Usa Maalik Wayns

Il 27enne americano arriva dalla massima serie spagnola, la Liga ACB, dalla Juventut Badalona e vanta esperienze in NBA con Philadelphia e Los Angeles Clippers

TREVISO Dopo un viaggio un po' "accidentato" da Philadelphia, venerdì è finalmente arrivato a Treviso Maalik Wayns, il nuovo playmaker USA della De' Longhi Treviso Basket 2018/19. 27 anni, 185 cm, Wayns lo scorso anno ha giocato nella massima serie spagnola, la Liga ACB, con la Juventut Badalona e vanta esperienze in NBA con Philadelphia e Los Angeles Clippers, in Italia nel 2015/16 in Serie A con Varese (portata alla finale di FIBA Europe Cup), in Russia con Krasnodar e in Israele con il Maccabi Rishon.

Maalik Wayns è stato presentato, dopo aver superato le visite mediche, nella palestra di Sant'Antonino dal DG di Treviso Basket Andrea Gracis e dal Coach Max Menetti, ed ha esordito così: "Sono contento di essere qui, la società mi sembra molto organizzata, le strutture sono ottime e i fans che sapevo essere molto partecipi già molto caldi. Ho parlato con il coach prima di venire qui - le prime parole da giocatore TVB di Wayns, che avrà il n°5 - ci siamo subito intesi, so che questa è una città di basket, c'è grande tradizione, e la voglia di costruire un bel progetto vincente, io ci sono e sono a disposizione per fare in campo quello che mi verrà chiesto, ma soprattutto mi stimola far parte di qualcosa di importante. Mi piace attaccare il canestro, segnare, ma anche passare la palla e aiutare i miei compagni. Il mio obiettivo stagionale? Ascoltare e seguire il coach, e soprattutto cercare di vincere e riportare Treviso in alto come tempo fa. Conosco la storia di Treviso nel basket, ho avuto ai Clippers Vinnie Del Negro come coach, non mi importa essere in seconda serie per la prima volta nella mia carriera perchè si tratta sempre di giocare a basket e di fare quanto serve per vincere con la mia squadra".

Al termine della conferenza Wayns, con Menetti, Gracis e il DG Favaro, ha lasciato l'impronta digitale sul pannello #iosonoTVB presente a Sant'Antonino nella zona dove è attiva la vendita degli abbonamenti, dove tutti gli abbonati sono invitati in questi giorni a lasciare il segno della loro appartenenza e identità TVB.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Legato in un bosco e picchiato per vendetta: nei guai anche un'influencer trevigiana

  • Incidente in motorino, Roberto Artuso muore dissanguato in Congo

  • L'uscita domenicale in bici finisce in tragedia: morto un ciclista investito da un'auto

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento