Libellula e farfalla d'oro: premi per la poesia a due donne trevigiane

Complimenti a Bianca Maria Rorato di Salgareda e Pierina Bozzon Pillon di Oderzo. Il Concorso, ideato e organizzato dall’associazione 50&Più, con il Patrocinio del comune di Salsomaggiore Terme, è dedicato a tutti gli over 50

SALSOMAGGIORE TERME Sono stati proclamati oggi, nella splendida cornice di Salsomaggiore Terme, i vincitori della XXXVI edizione del Concorso Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia. I trionfatori, grazie all’eccellenza delle loro opere artistiche, si sono conquistati gli ambiti premi, le tradizionali Farfalle e Libellule d’oro. Bianca Maria Rorato di Salgareda (Tv) conquista la Libellula d’oro per la Poesia con l’opera “Resilienza”; Pierina Bozzon Pillon di Oderzo (Tv) conquista la Farfalla d’oro per la Fotografia con l’opera “I lavatoi di Mumbai – India (Vite a confronto)”. Il Concorso, ideato e organizzato dall’associazione 50&Più, con il Patrocinio del comune di Salsomaggiore Terme, è dedicato a tutti gli over 50 desiderosi di sperimentarsi nelle quattro arti della parola e dell’immagine: prosa, poesia e pittura e fotografia.

 A selezionare i vincitori è stata una giuria d’eccezione composta da grandi artisti e personalità della cultura: Renato Minore, scrittore, giornalista e critico letterario; Elio Pecora, uno degli scrittori capostipiti del novecento, autore di poesie, romanzi, saggi critici; Lina Pallotta, docente e fotografa pluripremiata: Giulio Rigoni, pittore dallo stile minuzioso, in bilico tra estetica classica e contemporanea; Duccio Trombadori, personalità eclettica, giornalista, scrittore, critico d’arte e Paolo Di Paolo, giovane scrittore di successo, autore di romanzi molto apprezzati. 500 i finalisti (con una speciale partecipazione dal Canada), 800 le opere in gara, 20 le Farfalle e 4 le Libellule d'oro assegnate, 55 le Menzioni speciali e 10  le Segnalazioni della Giuria: questi i numeri del Concorso di quest’anno ai quali si aggiunge anche la premiazione dei 4 Supervincitori dell'edizione 2017 votati dai lettori della rivista 50&Più e attraverso il sito 50epiu.it.

Anche in questa edizione i partecipanti hanno avuto la possibilità di approfondire e accrescere le loro competenze nelle discipline artistiche grazie a seminari e laboratori tenuti da grandi artisti e professionisti della cultura. Gli appassionati di fotografia hanno potuto seguire il workshop “Salsomaggiore, città del liberty”, tenuto da Lina Pallotta; gli amanti della pittura il laboratorio “Colore come magia” con il pittore Enrico Benaglia; per esercitarsi nella scrittura narrativa l’appuntamento è stato con il laboratorio “Una foto immaginaria” del maestro di scrittura Francesco Tarquini, mentre  per gli amanti della parola poetica “Le ragioni della poesia” con il poeta Elio Pecora. Per la prima volta quest’anno è stato organizzato un laboratorio di lettura ad alta voce “Leggere per raccontare” tenuto dall’attrice e scrittrice Fiorella Magrin e l’attore Vittorio Viviani. A conclusione della manifestazione, per suggellare il sodalizio con l’arte, lo spettacolo “50&PiùShow”, frutto del laboratorio musicale del Maestro Vincenzo De Filippo.

“La longevità e la continua crescita di partecipazione al Concorso di Prosa, Poesia, Pittura e Fotografia è testimonianza che la vivezza dello spirito e della creatività non si spegne mai, nemmeno in età avanzata. Anzi, gli anni sono fonte di arricchimento. Siamo arrivati oggi alla XXXVI edizione, animati dallo stesso entusiasmo e passione del primo anno. È ogni volta un’emozione vedere come attraverso l’arte le persone siano in grado di mettersi in gioco, di superare i propri limiti e, per così dire, di tornare ancora una volta un po' bambini grazie a quel senso ritrovato di libertà e di spontaneità, tipico dell'infanzia”, così ha dichiarato Renato Borghi, presidente nazionale 50&Più. Gabriele Sampaolo, segretario generale di 50&Più ha sottolineato: “È un onore per noi offrire la possibilità, soprattutto a chi non ne ha mai avuta una prima, di avvicinarsi all’arte in tutte le sue forme. L’incontro con l’arte diventa un incontro anche con se stessi e con il prossimo: un momento di ascolto, vicinanza e condivisione.” La manifestazione è stata condotta da Paolo Notari, giornalista Rai.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, c'è la prima vittima a Treviso: è una donna di 75 anni

  • Lascia un biglietto d'addio poi si toglie la vita a soli 39 anni

  • Malore fatale al lavoro: padre di due bambini muore a 31 anni

  • Trovata morta nella culla a soli 5 mesi: addio alla piccola Azzurra

  • Operaio con febbre alta: «Ero a Vo'». Dipendenti tutti a casa alla "Breton"

  • Coronavirus a Treviso, 12 persone positive al tampone: scatta l'isolamento

Torna su
TrevisoToday è in caricamento