Il conte Emo chiede scusa al Credito trevigiano: risarcimento da 40mila euro

L'istituto bancario ha accettato la proposta di conciliazione presentata dal legale di Leonardo Emo Capodilista. La cifra sarà devoluta in beneficenza all'Ulss 2

In foto: Villa Emo a Vedelago (Immagine d'archivio)

Credito Trevigiano comunica di aver accettato, lo scorso 15 aprile, la proposta di conciliazione avanzata dal rappresentante legale del conte Emo Capodilista, accusato dalla banca di aver rilasciato dichiarazioni infamanti e non veritiere contro l'istituto di credito trevigiano.

La proposta di conciliazione prevede il pagamento della somma di 40 mila euro a titolo di risarcimento del danno da diffamazione cagionato nei confronti della banca e del presidente Pietro Pignata, a seguito delle affermazioni di Leonardo Emo Capodilista, sia mezzo stampa che con altri mezzi di pubblicità, in merito alla vendita del complesso di Villa Emo. Insieme al risarcimento è stata consegnata una lettera di scuse firmata dal signor Emo Capodilista in cui quest’ultimo riconosce di aver ecceduto in toni e modi, rivolgendo ingiustificati epiteti sia alla banca che al suo presidente. L’importo versato verrà interamente devoluto dalla banca in beneficenza in favore dell’azienda Ulss 2 Marca trevigiana. Nell'ambito della conciliazione, il Credito Trevigiano e il presidente Pignata sono stati assistiti dall'avvocato Luigi Fadalti di Treviso.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Reclutava martiri per la jihad, espulso 19enne: viveva a Breda

  • Cronaca

    Freddo e impassibile, Padovan resta in silenzio davanti al giudice

  • Attualità

    Gare di motocross sul cimitero di guerra, depositata una denuncia in Procura

  • Attualità

    "Giro nel Giro": in bici da Treviso a Maser sulle strade del Giro d'Italia

I più letti della settimana

  • Ultraleggero precipita e si schianta contro una casa, due morti

  • Lite in giardino, pensionato uccide il genero con una fucilata in faccia

  • Il Giro d'Italia arriva a Treviso: scuole chiuse in città

  • Suicida un ragazzo di 35 anni: troppo grave il peso della crisi depressiva che stava vivendo

  • Accusato di aver stuprato una 15enne in discoteca, una foto lo scagiona

  • Nessun giovane vuole il lavoro, la piscina assume un pensionato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento