Il conte Emo chiede scusa al Credito trevigiano: risarcimento da 40mila euro

L'istituto bancario ha accettato la proposta di conciliazione presentata dal legale di Leonardo Emo Capodilista. La cifra sarà devoluta in beneficenza all'Ulss 2

In foto: Villa Emo a Vedelago (Immagine d'archivio)

Credito Trevigiano comunica di aver accettato, lo scorso 15 aprile, la proposta di conciliazione avanzata dal rappresentante legale del conte Emo Capodilista, accusato dalla banca di aver rilasciato dichiarazioni infamanti e non veritiere contro l'istituto di credito trevigiano.

La proposta di conciliazione prevede il pagamento della somma di 40 mila euro a titolo di risarcimento del danno da diffamazione cagionato nei confronti della banca e del presidente Pietro Pignata, a seguito delle affermazioni di Leonardo Emo Capodilista, sia mezzo stampa che con altri mezzi di pubblicità, in merito alla vendita del complesso di Villa Emo. Insieme al risarcimento è stata consegnata una lettera di scuse firmata dal signor Emo Capodilista in cui quest’ultimo riconosce di aver ecceduto in toni e modi, rivolgendo ingiustificati epiteti sia alla banca che al suo presidente. L’importo versato verrà interamente devoluto dalla banca in beneficenza in favore dell’azienda Ulss 2 Marca trevigiana. Nell'ambito della conciliazione, il Credito Trevigiano e il presidente Pignata sono stati assistiti dall'avvocato Luigi Fadalti di Treviso.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

  • Il Ca' Foncello entra nel programma di ricerca dell'Università di Padova

  • Decano della ristorazione e re dei funghi, addio a Roberto Miron

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Furgone si schianta contro un platano, due morti e un ferito grave

Torna su
TrevisoToday è in caricamento