La mostra dedicata al festival di Woodstock fa il pieno di visitatori nel weekend

Nel fine settimana appena trascorso oltre 450 persone hanno visitato gli spazi del museo e della torre civica di Asolo per la mostra dedicata al festival simbolo del Novecento

La mostra "Woodstock: Freedom", nel primo weekend di marzo, ha portato ad Asolo oltre 450 visitatori negli spazi del museo e della Torre Civica nel meraviglioso borgo trevigiano. 

Dopo l'inaugurazione c'era stata grande attesa per uno straordinario percorso che abbraccia cinema, musica e arte per rivivere un periodo rivoluzionario che ha cambiato la vita di un’intera generazione di giovani esattamente 50 anni fa: era infatti il 5 agosto 1969 quando 500 mila ragazzi si riunirono per tre giorni a Woodstock, nella contea di New York, per celebrare la pace, la libertà e il rock&roll, nel pieno della cultura hippie. Curata da Matteo Vanzan, la mostra raccoglie – oltre a film, fotografie, dischi in vinile – anche le opere degli artisti che hanno fatto la rivoluzione della pittura degli anni ’60, con nomi come Mario Schifano, Robert Indiana e Andy Warhol.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Vince 20mila euro al Lotto e offre il caffè a tutto il bar

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

Torna su
TrevisoToday è in caricamento