La mostra dedicata al festival di Woodstock fa il pieno di visitatori nel weekend

Nel fine settimana appena trascorso oltre 450 persone hanno visitato gli spazi del museo e della torre civica di Asolo per la mostra dedicata al festival simbolo del Novecento

La mostra "Woodstock: Freedom", nel primo weekend di marzo, ha portato ad Asolo oltre 450 visitatori negli spazi del museo e della Torre Civica nel meraviglioso borgo trevigiano. 

Dopo l'inaugurazione c'era stata grande attesa per uno straordinario percorso che abbraccia cinema, musica e arte per rivivere un periodo rivoluzionario che ha cambiato la vita di un’intera generazione di giovani esattamente 50 anni fa: era infatti il 5 agosto 1969 quando 500 mila ragazzi si riunirono per tre giorni a Woodstock, nella contea di New York, per celebrare la pace, la libertà e il rock&roll, nel pieno della cultura hippie. Curata da Matteo Vanzan, la mostra raccoglie – oltre a film, fotografie, dischi in vinile – anche le opere degli artisti che hanno fatto la rivoluzione della pittura degli anni ’60, con nomi come Mario Schifano, Robert Indiana e Andy Warhol.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Pioggia, vento e grandine: la Marca ancora nella morsa del maltempo

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

I più letti della settimana

  • Tragico frontale a Borgoricco, morto un prete di 82 anni

  • Centauro 21enne si schianta contro un'auto: è grave all'ospedale

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto, muore un 40enne

  • Segrega in casa e picchia la moglie e la figlia di 14 anni: arrestato 50enne padre-padrone

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento