Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

Gli esami tossicologici eseguiti sul sangue del 19enne di Castelfranco confermano l'uso di stupefacenti. Nello schianto del primo novembre ha perso la vita la fidanzata 18enne, Giulia Zandarin

Alberto Antonello, ultimo selfie con la fidanzata

Alberto Antonello aveva recentemente fatto uso di cannabinoidi prima dell'incidente del primo novembre a Musile di Piave in cui, dopo una notte brava in discoteca, ha perso la vita la fidanzata Giulia Zandarin, 18 anni. Non chiaro se il giovane fosse sotto effetto di sostanze stupefacenti al momento dello schianto. Antonello era stato fermato 5 ore prima dello schianto: addosso gli era stato trovato anche mezzo grammo di hashish, subito sequestrato. Quando le analisi giungeranno sul tavolo del pm titolare del fascicolo, Fabrizio Celenza, sarà possibile fare maggiore chiarezza. Il magistrato inoltre, appena possibile, interrogherà personalmente il 19enne di Castelfranco Veneto, trasferito nei giorni scorsi dall'ospedale di Mestre a quello castellano dopo il suo risveglio dal coma. Mercoledì si erano nel frattempo celebrati i funerali di Giulia, con l'abbraccio (di fronte a fotografi e giornalisti) del padre della ragazza, Alessandro Zandarin, e del padre di Alberto Antonello, Franco.

Intanto sabato sera, alle 18, si svolgerà a Castelfranco Veneto una fiaccolata per ricordare Giulia Zandarin e le altre vittime della strada: il corteo silenzioso, promosso da diverse associazioni, partirà dal palazzetto dello sport.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento