La nuova edizione di Cocoradicchio è "Superfood Made in Treviso"

La manifestazione itinerante più longeva dedicata al nobile ortaggio ha creato un vero e proprio supereroe a fumetti per l’immagine della sua 31ma edizione

Da superfood a supereroe la differenza può essere piccola, se a trasformare il cibo sono i grandi chef della cucina trevigiana. Per questo Cocoradicchio, la manifestazione itinerante più longeva dedicata al nobile ortaggio, ha creato un vero e proprio supereroe a fumetti per l’immagine della sua 31ma edizione, dedicata ai superfood. Di più: per un’edizione che vuole incoronare i radicchi IGP trevigiani “Superfood Made in Treviso”, considerato le altissime proprietà nutritive delle cicorie di Marca. Tra i superfood (ossia i cibi considerati super-benefici) infatti i Radicchi Rossi di Treviso e il Variegato di Castelfranco non sfigurano affatto. Anzi: si distinguono non solo per le elevate quantità di fibre, di vitamine, di minerali, di antiossidanti e di polifenoli, ma anche per gli scarsissimi zuccheri e grassi e, soprattutto, per un sapore inimitabile che cli chef dei ristoranti Cocoradicchio sapranno rendere ancora più prezioso.

E a tavola nei sette ristoranti del gruppo, dal 24 gennaio al 2 marzo (12 in tutto, gli appuntamenti) ci saranno certo ingredienti che già godono di questa nomea tanto in voga, ma protagonista indiscusse saranno le rosse striature delle cicorie invernali, tutte ovviamente Igp. Spiega Monica Bortolini, presidente del gruppo Cocofungo-Cocoradicchio: “Nelle cucine dei nostri ristoranti, dove la salvaguardia della tradizione va sempre di pari passo con la conoscenza dell’innovazione, molti “superfood” sono già di casa perché super-ricchi di proprietà e di sapore, ma i nostri chef stanno preparando grandi e golose sorprese per gli ospiti delle serate – che già da tempo ci richiedono informazioni su date e menu, e che spesso prenotano direttamente “sulla fiducia” - e ci auguriamo pertanto che la rassegna sarà anche una nuova affermazione delle “super qualità” del Radicchio Rosso e Variegato Igp: per noi un “super eroe” della cucina e della tavola, così come lo abbiamo voluto rappresentare anche nella grafica”.

È una giocosa provocazione, quindi, quell’inedito supereroe col costume color rosso-radicchio che spunta alle spalle di una piazza dei Signori che sorge su un tappeto di cespi di radicchio nel fumetto ideato da Claudio Bandoli, eletto a immagine-simbolo di una rassegna pronta a sorprendere come sempre grazie alle idee sempre nuove di chi – non va dimenticato – già nel 1976 ha dato vita a Cocofungo, la rassegna enogastronomica più longeva d’Italia, e che ha ideato Cocoradicchio nel 1988, cominciando a celebrare “il fiore che si mangia” molto prima che le rosse cicorie trevigiane diventassero i primi prodotti agricoli fregiati del marchio Igp, nel 1996.

cocoradicchio superfood-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Rapina lampo alla Coop di Mogliano: due uomini armati si fanno consegnare l'incasso

  • Cronaca

    Sequestrato un canile abusivo a San Zenone degli Ezzelini: segnalato un 42enne

  • Cronaca

    Si schianta in discesa contro un auto: ciclista 50enne grave all'ospedale

  • Cronaca

    Fermato il pusher "dei giovani" a Castelfranco: in tasca aveva marijuana, hashish ed ecstasy

I più letti della settimana

  • Vendono arance fingendosi amici dei passanti ma è tutta una truffa

  • Bollette del gas alle stelle: sotto accusa i nuovi contatori

  • Schiacciato da una lastra in acciaio: operaio muore in azienda a 25 anni

  • Sovraffollato e senza licenza per la disco: "Salotto mondano" stangato

  • Prenota una stanza in hotel, poi si spara. Accanto al corpo la pistola e un ultimo biglietto

  • Una rara forma di embolia, così la mamma è morta dopo il parto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento