menulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcalendarcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsappcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcasesunnysuncloudwhitecloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfograinlightblackcloudsleetsnowcelsiuslock-openlog-outeditfiletrophy

Con la crisi calano anche gli affitti commerciali in centro storico

Secondo Pomini (Confcommercio) i prezzi si starebbero ridimensionando. Merito della crisi che sta inducendo molti locatari ad abbassare i canoni per non lasciare gli immobili sfitti

La crisi nella fiorente Marca trevigiana è ormai una realtà e, dopo anni di resistenze e soprattutto rincari, anche i locatari degli immobili commerciali del centro di Treviso stanno rivedendo le proprie posizioni.

Secondo quanto rilevato da Confcommercio Treviso, i canoni di affitto in centro si starebbero ridimensionando grazie a una maggiore disponibilità da parte dei proprietari.

L'alto costo degli affitti in centro storico è infatti una delle principali cause di chiusura delle attività commerciali, che piano piano stanno abbandonando il cuore della città per posti meno cari.

I livelli pre-crisi, rileva Guido Pomini, presidente dell'associazione, non sono più sostenibili e i canoni dovrebbero scendere del 30-40 per cento, almeno per quanto riguarda i contratti più recenti.

I negozianti che di recente hanno trattato il rinnovo della locazione, ammette Pomini, sono rimasti soddisfatti, mentre i locatari che continuano affitti fuori mercato sono destinati a vedere i propri locali vuoti a lungo.



Commenti

    Più letti della settimana

    Torna su