Atti vandalici a Carbonera, divelti due autovelox

Non sarebbe il primo episodio di vandalismo in comune. Il Sindaco Gabriele Mattiuzzo ai cittadini: "Attiviamoci! non restiamo indifferenti!"

 

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

CARBONERA Sradicati e scaraventati a terra. A farne le spese dell'ennesimo atto di vandalismo, sono due autovelox nel comune di Carbonera. Le due colonnine arancioni, situate in via Codalonga a Mignagola e in via Diaz, a pochi passi dalla chiesa di Vascon, sono state danneggiate e rese inutilizzabili da ignoti. Secondo il primo cittadino di Carbonera Gabriele Mattiuzzo si potrebbe trattare della stessa banda di giovani ragazzi che durante le feste di Natale avrebbe danneggiato la casetta del comune di via Primo Maggio in gestione all'associazione Carbonera 2010. La struttura, che viene solitamente utilizzata da diverse realtà come l'Avis, l'Auser e diverse società sportive, ha subito la rottura di finestre, la manomissione della serrature e l'intrusione negli stabili da parte della baby gang. Diversi colpi che hanno richiesto, da parte del comune, la visione delle registrazioni delle telecamere di video-sorveglianza: "Nelle immagini si vedono 3 giovani figure camuffate e quindi impossibili da riconoscere" - afferma il primo cittadino.

"Verranno ripristinati al più presto - afferma il comandante di Polizia Locale di Carbonera Riccardo Sutto - in quanto erano ben visti dai cittadini. Sono vie dove le auto corrono e non poco e quindi i le torrette velox hanno un notevole impatto deterrente". Sindaco che però richiama al senso civico dei suoi cittadini: "Superiamo l'indifferenza e segnaliamo ciò che non va".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di ANONIMO
    ANONIMO

    Ha ragione il Sindaco ed il Comandante della Polizia Locale. Aggiungo, coloro che devastano queste torrette atte a controllare la velocità vanno puniti con il carcere e/ lavori forzati. Forse questi soggetti non hanno provato a subire sofferenze in famiglia per la perdita di un proprio caro o che è rimasto invalido o ferito per causa di comportamenti stradali da conducenti sprovveduti, pericolosi incauti. Io personalmente li metterei dappertutto con l'aggiunta di video camere di sorveglianza in tutta la Provincia. E' importante la collaborazione della cittadinanza tutta. 

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Incidente aereo a Cimadolmo, ecco le immagini dall'elicottero

  • Video

    Esplosione in autostrada a Bologna, intervengono anche i vigili del fuoco di Treviso

  • Video

    Concerto-evento a villa Emo per i 10 anni dei Los Massadores: uno spettacolo puro

  • Video

    Tromba d'aria scoperchia la sala consiliare, danni per 80mila euro

Torna su
TrevisoToday è in caricamento