Lunedì, 14 Giugno 2021
Corsi di Formazione

Corso per piloti di droni

Il futuro è sempre più tecnologico e i droni ci permetteranno di avere un controllo immediato e veloce in viticoltura

Da qualche anno, si sono imposti sul mercato i droni (che rientrano nella categoria dei SAPR- Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto), apparecchi che volano, pilotati da remoto, senza pilota umano a bordo. Per pilotare tutti i tipi di droni, anche in attività non ricreative, tra i requisiti è necessario conseguire una qualifica di operatore.

Sei un imprenditore agricolo e vuoi ottenere il brevetto Enac Apr (Operazioni non critiche) per avere a disposizione strumenti innovativi per la tua attività? Si può fare! Condifesa TVB il consorzio che raggruppa  oltre 10mila imprese agricole nella Marca organizza a partire dall’11 ottobre e nei mesi di novembre e dicembre due pomeriggi alla settimana (orario 15-19) dei corsi gratuiti rivolti ai propri soci attraverso la formazione a distanza (FaD) tramite Pc oppure Smartphone su piattaforma dedicata “Google Meet” ed uscita con dimostrazione pratica di volo oltre a tecnologie dedicate, rilevazione aerofotogrammetrica.

Il tema dei corsi è “Droni & Ambiente per una viticoltura di qualità”. In merito il presidente di Condifesa TVB (Treviso-Vicenza-Belluno) Valerio Nadal ha sottolineato: “Questo corso lo organizziamo nell’ambito del Progetto BoDi - il nostro Bollettino Fitosanitario Digitale dove la tecnologia sta affiancando e valorizzando la tradizione. Il futuro è sempre più tecnologico e i droni ci permetteranno di avere un controllo immediato e veloce. Individuare eventuali patologie nelle nostre piante e tempi di intervento veloci sono oggi il presente ed il futuro per le nostre imprese in un’ottica di viticoltura di precisione”.

l fascino dei droni è sempre più pervasivo e cresce il numero delle persone che utilizzano queste apparecchiature per scopi ludici e, soprattutto, professionali. In molti casi, però, l’impiego avviene senza la necessaria consapevolezza di quanto si sta facendo. Questo perché l’impiego dei droni è regolato da norme molto rigide e il rischio di commettere un’infrazione è elevato. 

Far volare un drone in un centro abitato, anche solo per scattare poche foto, richiede infatti un’abilitazione al volo e un’assicurazione. 

I limiti di legge e la meteorologia devono essere conosciuti da chi impiega un drone per prevenire il rischio di incidenti e di sanzioni, che superano le migliaia di euro.

A scuola di droni

Per pilotare, in modo consapevole e legittimo, un drone o più correttamente un APR (aeromobili a pilotaggio remoto) è quindi necessario essere in possesso di un’abilitazione rilasciata da una scuola riconosciuta Enac.

AGRICOLTURA, PILOTI DI DRONI: CONDIFESA TVB ORGANIZZA I CORSI PER GLI ASSOCIATI 

Entro l’11 ottobre 2020 gli interessati potranno iscriversi o avere informazioni scrivendo a bodi@condifesatvb.it  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TrevisoToday è in caricamento