Ballerina di lap dance molestata denuncia il cliente "ossessionato"

Il frequentatore di un locale a luci rosse di Oderzo sarebbe stato denunciato per le insistenti avances ad una ballerina del night

ODERZO - Quella ballerina di lap dance era diventata la sua ossessione. Per lei, invece, quell'uomo era diventato un vero e proprio incubo.

LE MOLESTIE. La ragazza, come riporta Il Gazzettino di Treviso, lavorava in un night club di Oderzo. Le movenze provocanti, il bell'aspetto, i vestiti succinti, avrebbero mandato in estasi un 46enne di Belluno, frequentatore del locale a luci rosse. Un apprezzamento che il cliente avrebbe dimostrato in maniera sempre più insistente, inviandole ripetuti sms dal contenuto osceno, e tempestandola di chiamate, non meno violente e volgari.

LA DENUNCIA. Una storia che sarebbe andata avanti due anni, fino a quando, al limite della sopportazione, la ballerina romena, residente a Salgareda, ha deciso di presentare una denuncia per molestie nei confronti del 46enne.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Incendio in un condominio di Pieve di Soligo: strada bloccata e vigili del fuoco sul posto

  • Cronaca

    Manifesto elettorale con la pistola in mano: Angela Colmellere minacciata di morte

  • Incidenti stradali

    Terribile schianto frontale a Semonzo del Grappa: due feriti trasportati in ospedale

  • Cronaca

    Ancora bocconi avvelenati tra Maserada e Tarzo: cittadini e veterinari lanciano l'allarme

I più letti della settimana

  • Legato al letto e sodomizzato con un palo di ferro: 15enne vittima del "branco"

  • Carnevale a Treviso, in 40mila ad assistere alla sfilata dei carri

  • LIVE Carnevale a Treviso 2018, in diretta la sfilata dei carri mascherati

  • Schianto tra due auto a Colfrancui, mezzo si incendia: tre feriti

  • Schianto frontale a Grigno, muore un 59enne di Borso

  • La mostra di orchidee ad Asolo chiude in bellezza: quasi ottomila visitatori in due giorni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento