Farmaci a casa gratis per gli anziani di San Pietro di Feletto

Da venerdì 1º marzo è dunque stato avviato il nuovo servizio di consegna a domicilio dei farmaci per gli over 65 del paese con problemi di deambulazione, impossibilitati a spostarsi di casa in autonomia e privi di aiuto famigliare o amicale

È stato firmato giovedì 28 febbraio il protocollo di intesa tra l’Amministrazione comunale di San Pietro di Feletto e la farmacia comunale Gava sas del dottor Jacopo Gava, con sedi in centro a Rua (via Roma 15) e nella frazione di Bagnolo (via Cervano 56/L). Da venerdì 1º marzo è dunque stato avviato il nuovo servizio di consegna a domicilio dei farmaci per gli over 65 del paese con problemi di deambulazione, impossibilitati a spostarsi di casa in autonomia e privi di aiuto famigliare o amicale. Presenti, oltre ai firmatari – il sindaco Loris Dalto e il farmacista Jacopo Gava – anche i rappresentanti sindacali di zona dei pensionati: Franco Marcuzzo per la FNP Cisl e Ottaviano Bellotto per la SPI Cgil.

«Di fronte a una società che invecchia, questi sono i bisogni che bisogna prendere in considerazione e i servizi da attivare - ha affermato Franco Marcuzzo responsabile del Coneglianese per FNP Cisl -. Un’amministrazione che sceglie di aiutare gli anziani con patologie prende una decisione lungimirante perché in  questo modo aiuta anche le famiglie. Ci auguriamo che quanto sta avvedendo a San Pietro di Feletto sia da esempio per altre amministrazioni responsabili.» «Rispetto a una situazione pesante che stiamo vivendo con l’aumento delle persone anziane con patologie, incrementare il sistema della domiciliarietà è positivo - ha dichiarato Ottaviano Bellotto, responsabile SPI Cgil di Quartier del Piave e Coneglianese -. Il Comune ha messo in piedi un servizio utile che va nella direzione, auspicata dalla nostra organizzazione di alleggerire le famiglie con un anziani a carico con una serie di supporti e di interventi». «Con questo accordo, veniamo incontro alle esigenze reali di una parte della popolazione che sta invecchiando, ha problemi di deambulazione, e vive da sola – spiega il sindaco Loris Dalto -.  È un servizio reso possibile dai proventi che arrivano ai servizi sociali del Comune con il 5 per mille».

Il servizio di consegna a domicilio dei farmaci può essere richiesto dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 18 telefonando alla Farmacia Gava ai numeri 0438.486851 (sede di Rua) o 0438.410796 (dispensario di Bagnolo). La consegna avverrà entro il giorno successivo dalle 11 alle 13, sempre dal lunedì al venerdì. Al momento della richiesta l’utente deve essere già provvisto di ricetta medica, che può essere ritirata dall’operatore incaricato della consegna dei farmaci anche in luogo diverso dall’abitazione del paziente (ad esempio presso l’ambulatorio del medico di base). Gli operatori incaricati a svolgere il servizio saranno o gli addetti alla farmacia o volontari del Comune. Tutti saranno muniti di un tesserino di riconoscimento.  La gratuità del servizio riguarda naturalmente la consegna dei farmaci, non il costo dei farmaci stessi che rimane a carico dell’utente.

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Lega, è partita la corsa alla poltrona di Zaia

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Si schianta con la bici contro un'auto sul Montello, 41enne in coma

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

  • Grave incidente a Ponzano, cade con lo scooter: soccorso dal Suem 118

Torna su
TrevisoToday è in caricamento