A Conegliano un convegno dedicato alla disfagia neurologica in età pediatrica

Appuntamento sabato 25 maggio alla Nostra Famiglia di Conegliano. Sarà presente all'incontro anche il dottor Gianni de Polo, neuropsichiatra infantile e fisiatra di chiara fama

Un importante seminario si terrà sabato mattina 25 maggio, con inizio alle ore 9, presso la sede de “La Nostra Famiglia” di Conegliano. Si parlerà di disfagia neurologica in età pediatrica mettendo in luce gli aspetti legati la diagnosi ed al trattamento riabilitativo.

I bambini e giovani affetti da malattie neurologiche invalidanti, di cui la più frequente è la Paralisi Cerebrale Infantile o PCI, devono affrontare molteplici limitazioni nelle attività quotidiane, a causa delle alterazioni insorte nel loro sistema nervoso centrale durante il periodo prenatale o nei primi anni di vita. I disordini del movimento sono spesso associati a disturbi sensoriali visivi ed uditivi, ma anche percettivi, cognitivi, comunicativi, comportamentali, ad epilessia, a complicanze muscolo scheletriche ed altri. Vi possono essere inoltre limitazioni importanti che ostacolano le capacità di mangiare e bere, di masticare e deglutire: il termine disfagia indica appunto queste difficoltà che si accompagnano a rischio elevato di problemi respiratori causati dalla aspirazione di cibo e liquidi nei polmoni. I sintomi di questi problemi sono spesso poco evidenti, ma le conseguenze possono essere molteplici ed anche gravi come insufficiente nutrizione e idratazione, infezioni e malattie respiratorie, ritardo di crescita, dolore, disturbo del comportamento. Il dottor Gianni de Polo, neuropsichiatra infantile e fisiatra de La Nostra Famiglia afferma che: «la frequenza della disfagia nei bambini con paralisi cerebrale infantile è alta, si calcola che almeno un bambino su quattro ne sia affetto, ma se si considerano le forme di PCI più gravi allora si arriva alla totalità dei casi».

_STE1033-3

Negli ultimi anni l'attenzione verso questo problema ma soprattutto verso le possibili cure è molto cresciuta. Il trattamento della disfagia è multiprofessionale con un approccio integrato di tipo riabilitativo, nutrizionale, medico e chirurgico. Il seminario che vedrà l’apporto di medici, terapisti, infermieri, tutti esperti del problema, è indirizzato ai familiari di bambini e ragazzi affetti da PCI e a tutti coloro che a vario titolo se ne prendono quotidianamente cura (pediatri, operatori sanitari e socio assistenziali, educatori), ed è finalizzato a fornire informazioni precise e concrete sulla disfagia e sui suoi possibili trattamenti, oltre che a permettere un confronto aperto tra i partecipanti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I segni evidenti di calo glicemico

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Malore dopo lo spinello: la causa della morte non è stato il trauma cranico

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento