Conegliano: un mese di prevenzione contro il tumore al seno

Monumenti illuminati di rosa, incontri ed eventi speciali. Ottobre sarà il mese dedicato alla prevenzione nella città del Cima grazie alla rinnovata collaborazione con Lilt

I monumenti della città saranno illuminati di rosa

Insieme al mese di ottobre iniziano anche 30 giorni di campagna di prevenzione contro il tumore al seno, una malattia che colpisce le donne soprattutto nella fascia tra i 49 e i 69 anni di età. 

L'associazione Lilt (Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori) si è prefissata da ormai quasi trent'anni l'impegno urgente di sensibilizzare le donne su un tema che purtroppo non ha sufficiente presa in termini di prevenzione. La campagna del nastro rosa nasce negli Usa e in Italia il gruppo Lilt, grazie alle 106 sedi provinciali dislocate su tutto il territorio nazionale e 800 delegazioni, si incarica di divulgare l'urgenza di uno stile di vita sano e della cura del corpo, anche in ottica preventiva. A Conegliano l'attenzione è rivolta tutta al mese di ottobre, come spiega il sindaco Fabio Chies: «Le strade e i maggiori siti di interesse come la fontana dei cavalli di via Cavour e palazzo Sarcinelli saranno illuminati di rosa, il colore distintivo di questa campagna». In particolare, a partire da domenica 6 ottobre il mese intero sarà costellato di manifestazioni e incontri volti a coinvolgere il maggior numero di persone, uomini e famiglie compresi, attraverso spettacoli, sfilate, incontri di carattere scientifico e divulgativo. L'obiettivo, spiega Iva Bin, responsabile di Lilt Conegliano, è creare delle situazioni in cui gli interessati siano sempre di più e si possano chiarire una serie di dettagli, dubbi, procedure e dati poco chiari o conosciuti. «L'ottima sinergia tra pubblici privati e volontari continua a dare i suoi frutti - commenta il dottor Francesco Benazzi, - le previsioni per il prossimo anno sono di 275 tumori al seno: la prevenzione ha abbassato di molto i numeri delle donne colpite, arrivando al 31%. Rimane comune il tumore con più incidenza nelle donne, anche se oggi abbiamo il 97% dei successi nei trattamenti».

L'impegno costante dell'associazione Lilt risulta fondamentale per promuovere la prevenzione primaria e secondaria, con diagnosi precoci e supporti psico fisici alle donne coinvolte. Il tutto avverrà attraverso incontri con medici, psicologi ed esperti in senologia che saranno a disposizione durante eventi formativi e innovativi, come la sfilata in rosa in Corte delle Rose e l'incontro gestito da esperti condotto in saloni di parrucchieri che aderiscono all'iniziativa, generando un connubio tra dati scientifici e informalità che permette un maggiore avvicinamento del pubblico. L'evento raccoglie ogni anno sempre più consensi e grazie alle visite gratuite previste negli ospedali con il supporto e la collaborazione di Ulss2 e dei medici coinvolti, il numero di donne che si sottopongono a controlli senologici è in aumento. È un dato particolarmente positivo, spiega Iva Bin, perché è in aumento anche il numero di donne giovani colpite dalla malattia: un 15% in più rispetto al passato. Altro evento di carattere sociale è il concerto che si terrà il 6 ottobre all'auditorium Dina Orsi di Conegliano: dalle 17 l'associazione dei Carabinieri in congedo, da sempre attenta a tematiche sociali, si impegna nella promozione di un concerto di beneficenza, volto a raccogliere fondi da destinare all'ospedale di Treviso per la lotta contro leucemia e linfomi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

Torna su
TrevisoToday è in caricamento