Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: dopo l'Epifania è l'ora di dedicarsi alla cultura

Con l'inizio del nuovo anno è bene riprendere le vecchie abitudini e, al contempo, lanciarsi in esperienze nuove. Ecco allora che per ben cominciare la Marca nel fine settimana propone diverse esposizioni artistiche, oltre che concerti e spettacoli teatrali

MANIFESTAZIONI & INCONTRI Nel primo weekend post-Epifania potrete ancora visitare il "Presepio artistico di Ramera" a Mareno di Piave, mentre all'Hotel Maggior Consiglio di Treviso arriva l'evento "E' la stampa bellezza! Fatti e misfatti dell'informazione". Se però volete qualcosa di diverso dal solito potreste pensare di avventurarvi nella nuova escape-room di Crocetta del Montello dal nome "La vendetta di Olager", mentre nel caso vogliate rilassarvi nella natura possiamo proporvi la "Camminata di gruppo" per scoprire Onigo e i suoi colli.

CONCERTI & TEATRO A tema teatro questo fine settimana la Marca trevigiana presenta lo spettacolo "Super! Sirenetta cercasi"al Teatro Dina Orsi di Treviso, lo show per i più piccoli "Viaggio segreto tra i quadri" al Teatro Sant'anna, per scoprire come l'arte rivela come salvare l'ambiente, mentre a Volpago del Montello andrà in scena l'adattamento teatrale del film "Perfetti sconosciuti" dal titolo "Solo la verità in maschera". Per la musica, invece, appuntamento con "Habaka & Shakeblues Band" al Corner Live di Mareno di Piave ed il live dei "Bakame Trio" a Paderno del Grappa.

MOSTRE Qui vi consigliamo, per prima cosa, a Ca' dei Carraesi di Treviso la mostra "I cani di Elliot Erwitt" dedicata ad uno dei più importanti fotografi contemporanei e la contestuale mostra "Da Tiziano a Van Dyck. Il volto del '500". Poi occhio all'esposizione "Scarpa e Olivetti. Sinergie tra parole e progetti" all'omonimo Museo, alla mostra "RE.USE Scarti, oggetti, ecologia nell’arte contemporanea” a cura di Valerio Dehò (l’esposizione, composta da 88 opere di 58 artisti, sarà dislocata principalmente in tre diversi spazi espositivi della città: il Museo di Santa Caterina, il Museo Casa Robegan e Ca’ dei Ricchi) e le classiche visite guidate alle mostra "Illustri persuasioni. verso il boom 1950-1962" al Museo Salce; mentre alla Barchessa di Villa Quaglia sono esposte le fotografie di "Treviso, storie in bianco e nero" di Maurizio Marzaro. Da tenere a mente è poi i "Viaggiatori del cosmo. Meteroriti & Co." al Museo Civico di Montebelluna, per scoprire i segreti dello spazio.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento