Elezioni 2013, Paola De Pin senatrice M5S: "Non ci dormo la notte"

E' riuscita nella missione impossibile Paola De Pin, candidata trevigiana del Movimento 5 Stelle al Senato. E già pensa a come organizzarsi con i bambini

"Sono terrorizzata, non ci dormo la notte, anche se lo avevo messo in conto ormai da due mesi", queste i primi commenti di Paola De Pin, 46 anni, candidata al Senato per il MoVimento 5 Stelle.

E' riuscita l'impresa che sembrava impossibile: quella di essere eletta in Veneto.

"Me lo aspettavo che il Carroccio qui in Veneto perdesse tantissimo - continua De Pin, laureata in Scienze politiche e residente a Fontanella - perché non ha mantenuto le promesse fatte e soprattutto per l'alleanza con Berlusconi".

"Tutti mi dicevano che erano delusi - racconta, parlando dei clienti del suo negozio di rigenerazione di cartucce di stampa - e che avrebbero cambiato, punendo Lega e PdL".

Lo sbarco nella capitale porterà un grande cambiamento nella vita di Paola De Pin, che pensa già a come organizzarsi, in particolare con i figli: "Questo è il mio cruccio - ammette - Nel primo periodo farò la pendolare, poi dopo l'estate vedremo".

"Per fortuna conto sull'aiuto di una babysitter e sulla nonna", confida De Pin, che si presenta già come una super-mamma che porterà al Senato anche i problemi di una donna che, per seguire la sua voglia di culla, ha pagato un prezzo lavorativo.

Alle spalle della futura senatrice del M5S un contratto non rinnovato da direttore commerciale di una emittente televisiva a causa della gravidanza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento