Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inaugurata la nuova sede dei portalettere di Castelfranco e della Castellana

Nella nuova sede di via dell’ Economia, 16 risorse, processi e organizzazione funzionali a servire oltre 111 mila cittadini e 8 mila imprese

 

È stato presentato oggi, martedì, a Castelfranco Veneto il nuovo Centro di Distribuzione Postale. Situata in via dell’Economia n.16, la nuova sede, con i suoi 600 mq di superficie, è stata progettata e realizzata soprattutto in modo funzionale al “Joint Delivery”, il Nuovo Modello di Recapito, introdotto recentemente sull’intero bacino territoriale della provincia di Treviso, che garantisce la consegna della corrispondenza e pacchi anche nel pomeriggio e il sabato. Il nuovo Centro dispone di attrezzature di ultima generazione, che permettono di ottimizzare il lavoro degli addetti. Di nuova concezione gli strumenti di lavoro, quali i carrelli per la movimentazione interna della posta, le bilance e i casellari, che permettono di ordinare e gestire la corrispondenza con più velocità.

Presso il nuovo Centro di Distribuzione di via dell’ Economia lavorano 54 addetti tra portalettere e operatori interni. I volumi medi giornalieri che questa sede sarà chiamata a gestire, sono molto importanti, poiché si attestano ‘quotidianamente’ su circa 900 kg di corrispondenza ordinaria / commerciale, 1500 invii di posta a firma e circa un centinaio di pacchi. Il bacino territoriale di riferimento per la sede di via dell’Economia è stato suddiviso in 37 zone di recapito: 17 base mattutine, 19 business (di cui 7 pomeridiane), 1 dedicata alle grandi aziende.  Oltre che su Castelfranco il nuovo Centro di Recapito ha competenza su altri 9 comuni: Asolo, Castello di Godego, Fonte, Loria, Monfumo, Resana, Riese Pio X, San Zenone degli Ezzelini, Vedelago. Il Centro di Recapito ha a disposizione un parco mezzi che comprende 18 auto, 29 motorini con i quali quotidianamente i portalettere raggiungono circa 111 mila abitanti e più di 8000 imprese.

DSC02263-2

Tutti i portalettere sono dotati di palmare e con i loro terminali potranno gestire la corrispondenza ordinaria e a firma in maniera veloce e tracciata portando a domicilio una serie di servizi postali e di pagamento sia per i privati che per i professionisti. Infatti, il destinatario della corrispondenza può pagare da casa o dal posto di lavoro, nello stesso momento in cui avviene la consegna della posta o del pacco, tramite carta Postamat, Postepay o utilizzando le carte di debito del circuito Cirrus/Maestro.

Il Nuovo Modello Joint Delivery, passa dunque anche attraverso nuove strutture, nuovi processi organizzativi e nuove logiche distributive. Con il cambiamento funzionale all’ efficientamento, Poste Italiane si propone di migliorare ancor più la qualità del servizio e dei tempi di consegna. La nuova organizzazione è articolata su due reti di recapito distinte ma integrate tra loro: la prima, denominata “linea di Base”, assicura quotidianamente, sulla propria area di competenza, la consegna di tutti i prodotti postali; la seconda, chiamata “Linea Business”, è dedicata alla consegna dei pacchi, dei prodotti e-commerce e degli invii a firma (raccomandate, assicurate ecc.) in fasce orarie estese fino alle 19,45 e durante il sabato.

DSC02259-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento