Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al via a Treviso il “FestiVol”, le giornate del volontariato

Dibattiti, incontri letterari, concerti, spettacoli. Il convegno “Chi sei tu per me” dedicato a volontariato, istituzioni e disabilità

 

La giornata internazionale del volontariato è una ricorrenza definita dall'Assemblea Generale delle Nazioni Unite e  celebrata il 5 dicembre di ogni anno. Volontarinsieme - CSV Treviso ha deciso di celebrare questa ricorrenza con un evento diffuso, per dare valore all'operato degli oltre 9mila volontari aderenti alle 350 associazioni iscritte al coordinamento provinciale. «Abbiamo costruito un calendario ricco di appuntamenti, diversificati e peculiari, che toccano i principali settori del nostro impegno di volontari, dal sociale e sanitario all’ambiente, dalla cultura al tempo libero, per raccontare il variegato mondo del volontariato trevigiano – precisa Alberto Franceschini Presidente di Volontarinsieme – CSV Treviso – E’ una festa, ma è anche il momento per fare il punto sulle trasformazioni del Terzo Settore, stiamo entrando pienamente nell’applicazione della legge di riforma e in particolare, per quanto ci riguarda, il percorso è quello di unificazione con il CSV di Belluno. Un percorso non semplice, ma che stiamo portando avanti con grande collaborazione dei territori. FestiVol sarà l’occasione per confrontarci anche con le Istituzioni, gli amministratori, l’azienda sanitaria, sul ruolo specifico e a tratti politico che riveste il mondo del volontariato, spesso erogatore di servizi essenziali per il bene delle comunità».

FestiVol, tre giornate ricche di appuntamenti, per approfondire i vari temi che coinvolgono i volontari del nostro territorio. Si inizia Giovedì 5 Dicembre, con il “Caffè dell’Innovazione” organizzato insieme al Campus Ca’ Foscari Treviso,  su come i giovani si pongono di fronte al cambiamento della famiglia e della società, con il prof. Bolzan dell’Università di Padova e Adriano Bordignon del Centro Famiglia Treviso.

FestiVol prosegue venerdì sera, con il concerto dell’Orchestra Giovanile del Veneto La Rejouissance, che si esibirà nell’Aula Magna del Liceo Da Vinci di Treviso. Sempre al Da Vinci, Sabato 7 Dicembre, si terrà l’incontro “There’s no Planet B”, incentrato sui temi ambientali quali i cambiamenti climatici, il dissesto idro-geologico, l’inquinamento del mare ma, soprattutto, sull’attivismo giovanile che ruota attorno a queste tematiche. Relatori della mattinata saranno Valerio Rossi Albertini, ricercatore del CNR e divulgatore scientifico, gli attivisti del Friday For Future e l’Associazione Rocking Motion. Al dibattito sono attesi oltre 400 studenti degli Istituti Superiori della provincia di Treviso. Sempre sabato mattina, nella cornice del Museo Santa Caterina a Treviso, si terrà il convegno “Chi sei tu per me? Volontariato, Istituzioni e Disabilità, organizzato in collaborazione con il Comune di Treviso.

«Alla grande festa dedicata a chi dona il tempo agli altri abbiamo voluto aggiungere, con un'iniziativa condivisa dal "Tavolo per le Disabilità" del Comune di Treviso, il ruolo fondamentale che il volontariato svolge nell'inclusione sociale di persone con disabilità. Per questo, grazie alla disponibilità del CSV, il Comune di Treviso porterà nella mattinata del 7 dicembre 7 testimonianze di associazioni che hanno avuto intuizioni brillanti e avviato nuove progettualità replicabili facilmente nell'ambito del volontariato provinciale. Volontariato e disabilità sono due termini inscindibili e il loro valore emergerà con forza nel corso della mattinata che vedrà anche la partecipazione dell'ULSS 2 Marca Trevigiana con un nuovo progetto di affido. Ricordo che solo a Treviso sono 45 le associazioni iscritte al Registro Comunale che si occupano di volontariato sociale, con centinaia di volontari impegnati tutti i giorni in ambiti diversi. Associazioni che sono non solo partner indispensabili dell'ente pubblico ma asse di un nuovo welfare generativo»: spiega l’Assessore ai Servizi Sociali di Treviso Gloria Tessarolo.

La giornata proseguirà, sempre al Museo di Santa Caterina, negli incontri con gli autori Enrico Galiano, che affronterà la relazione tra adulti e adolescenti attraverso le sue pubblicazioni e Gian Antonio Stella, che presenterà “Diversi. La lunga battaglia dei disabili per cambiare il mondo”. La chiusura è affidata a Erica Boschiero, con il suo spettacolo “Essere Umani”, accompagnata dalla fisarmonica di Sergio Marchesini e dalle illustrazioni live di Paolo Cossi. Nel chiostro del Santa Caterina sarà possibile trovare informazioni sui principali progetti di Volontarinsieme – CSV Treviso (Stacco, Centri Sollievo Alzheimer, Note a Margine, Casa per i Papà, Università del Volontariato, Lab Scuola-Volontariato) e acquistare i libri degli autori ospiti di FestiVol.

I NUMERI DELLA DISABILITA’ nella Ulss2 Marca Trevigiana

Circa 1700 gli utenti in carico ai 4 Servizi Disabilità Territoriali afferenti alla UOC Disabilità e non -autosufficienza

Tipologia di servizi:

Residenzialità

12 Comunità alloggio (178 posti) +5 Comunità Alloggio del Polo Disabilità (78 posti)

5 Gruppi Appartamento ( 23 posti)

2 RSA del Polo Disabilità (68 posti)

di cui 14 posti di Pronta Accoglienza (sollievo ed emergenza )

per un totale di 347 posti

Semiresidenzialità

9 Centri Diurni a gestione diretta +13 centri Diurni in convenzione per un totale di 482 posti

Attivati n. 49 posti di Progetti Sperimentali Diurni presso le Comunità Alloggio ( L.739 )

Di seguito i numeri relativi alle liste d'attesa:

Persone in lista di attesa per Centro Diurno

Le persone in lista di attesa al 01/10/2019 per Centro Diurno sono complessivamente n. 56, così distribuite

41 persone minori di 25 anni

5 persone tra i 25 e i 35 anni

10 persone con oltre 35 anni

Persone in lista di attesa per Struttura residenziale ( Comunità Alloggio e RSA)

Le persone in lista di attesa al 01/10/2019 per Comunità Alloggio o R.S.A. sono complessivamente n. 134, così distribuite

8 persone minori di 25 anni

15 persone tra i 25 e i 35 anni

27 persone tra i 36 e i 45 anni

48 persone tra i 46 e i 55 anni

36 persone over 55 anni

IL VOLONTARIATO IN PROVINCIA DI TREVISO

In Provincia di Treviso ci sono 446 associazioni di volontariato iscritte al registro regionale delle quali quasi 350 aderenti a Volontarinsieme - CSV Treviso.

In provincia sono oltre 9.500 i volontari attivi, equamente distribuiti tra donne (52%) e uomini (48%).

Il 32% dei volontari ha tra i 50-60 anni, il 22% tra i 40-50, un altro 22% è over 60, il 15% tra i 30-40 anni e il restante 9% tra i 16-30 anni.

Il 49% dei volontari ha un diploma di scuola media superiore, il 36% un diploma di scuola media inferiore e il 15% è laureato.

Il 44% delle realtà operano nell’ambito delle donazioni, il 27% nel sociale, il 7% nella disabilità e, scendendo di percentuale, gli altri ambiti quali il servizio agli anziani, le dipendenze, la famiglia, ambiente e animali, solidarietà internazionale, cultura.

I volontari delle organizzazioni di volontariato della provincia di Treviso hanno dedicato al volontariato circa 1 milione e 20mila ore all’anno, pari a circa 107  annue per volontario.

Il CESVI propone 13 euro come valore medio di un’ora di volontariato, riferendosi ai parametri indicate dalle principali agenzie di gestione raccolta fondi.

Ecco che 1milione e 20mila ore di volontariato annue, si trasformano in un valore sociale annuo di 13 milioni 260 mila euro complessivi,  per la provincia di Treviso. 

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento