Lunedì, 15 Luglio 2024

Fingeva di aiutare gli anziani al bancomat ma li derubava del denaro prelevato

Arrestato dai carabinieri di Treviso un ragazzo rumeno di 21 anni: a tradirlo è stato il berretto dei Lakers che portava in testa. Lo scorso 5 giugno due colpi all’esterno di filiali dell’Unicredit a Maserada sul Piave e Paese

Fingeva di aiutare gli anziani a prelevare il denaro dall'erogatore ma era solo una scusa per distrarli, scansarli e prendere il denaro appena prelevato dalle loro mani. E' la particolare tecnica utilizzata da un ladro manolesta che ha colpito per ben due volte, qualche giorno fa, in provincia di Treviso ma è stato identificato e arrestato dai carabinieri del nucleo radiomobile dei carabinieri di Treviso, coordinati dal comandante Vincenzo Ferraiuolo. Si tratta di un romeno di 21 anni, con vari precedenti e senza fissa dimora, a cui il giudice ha imposto l'obbligo di dimora nel Comune di Pianoro (Bologna) e l'obbligo di permanenza notturna in casa. A tradire lo straniero sono state le teecamere di videosorveglianza delle filiali bancarie, alcuni testimonianza ma soprattutto l'abbigliamento griffato, in particolare un cappellino della squadra di basket Nba dei Laker.

Due i colpi accertati, entrambi il 5 giugno. Verso le 11 a Maserada sul Piave, presso uno sportello automatico dell'Unicredit, ai danni di un 66enne, durante il quale l’autore del reato si frapponeva fra la parte offesa e il dispositivo erogatore di banconote, riuscendo a sottrarre la somma in erogazione di 2.000 euro. Lo stesso giorno 18 circa, in Paese, sempre presso un ATM di istituto di credito, ai danni di una 87enne, allorquando, travisato da mascherina chirurgica, il malfattore si appropriava della somma di € 200 appena erogata all’anziana vittima.

Molti gli elementi indiziari raccolti a carico del 21enne, la cui presenza in atteggiamento sospetto, ancora non distante dallo sportello bancario di Maserada, è stata segnalata da un cittadino ai carabinieri della locale stazione nella mattinata del 9 giugno successivo ai due “colpi” citati.

787FA5BF-05F9-422B-B2D6-BC4A1FE75BEF

L’immediato intervento dei militari dell’Arma sul posto ha permesso di identificare il giovane straniero che, a seguito di perquisizione, veniva trovato in possesso di capi di abbigliamento compatibili con quelli indossati dall’autore degli episodi delittuosi in argomento (un berretto dei Lakers, una felpa “griffata” ed un paio di occhiali da sole), quindi sequestrati. Sulla scorta anche di ulteriori riscontri raccolti, fra i quali i transiti dell’autovettura in uso all’indagato in circostanze di tempo e di luogo compatibili, in particolare con l’episodio di Maserada sul Piave, il 21enne è stato sottoposto dagli operanti a fermo di indiziato di delitto, convalidato nelle scorse ore dall’Autorità Giudiziaria.

Video popolari

TrevisoToday è in caricamento