rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024

Cumulo di braci lasciate ai margini di un bosco, i volontari Avab sventano il rogo

L'allarme nella serata di ieri, martedì 11 aprile, a Guia di Valdobbiadene. Al lavoro una squadra con due mezzi e sei volontari che hanno bonificato l'area. Sarebbe bastata una semplice folata di vento per aggravare la situazione

Sarebbe bastata una piccola folata di vento per scatenare un rogo che avrebbe devastato il bosco. Provvidenziale, lunedì sera, 11 aprile, l'intervento dei volontari Avab (volontari antincendi boschivi di Valdobbiadene) per spegnere un cumulo di braci ardenti abbandonate al limite di un vigneto e ad un metro circa da un'area boscata. L'allarme è scattato poco dopo le 20 quando alcuni residenti avevano notato una catasta di legname che era stata accatastata e bruciata. A terra sono rimasti i tizzoni ardenti e il rischio, sventato, è stato quello di un incendio che avrebbe richiesto un intervento molto più lungo e difficile per lo spegnimento. La segnalazione ai volontari Avab (e contestualmente al Cor regionale) è giunta alle 20.15 circa: grazie alla conoscenza del territorio di uno dei volontari di Guia, Daniele, è stata rapidamente raggiunta l'area dell'incendio con 2 mezzi antincendio e 6 operatori. Una volta spente le fiamme del materiale accatastato i volontari hanno provveduto a bonificare l'area boscata adiacente per assicurarsi che non fossero rimasti tizzoni accesi che avrebbero potuto causare un innesco in un secondo momento. Dell'episodio sono stati informati anche i carabinieri forestali che svolgeranno ora gli accertamenti del caso oltre che lo stesso Comune di Valdobbiadene.

Il fuoco acceso nella serata di lunedì

Video popolari

Cumulo di braci lasciate ai margini di un bosco, i volontari Avab sventano il rogo

TrevisoToday è in caricamento