rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Tasse

Tia (ex Tarsu) a Treviso: rimborsi e accertamenti

Cosa fare se la Tia applicata è sbagliata. Come funziona l'accertamento della denuncia fatta e in che modo possono avvenire i controlli

RIMBORSI - Qualora si ritenga che la Tia applicata sia errata, è necessario presentare istanza al gestore, ovvero a TrevisoServizi.

Accertato l'errore, TrevisoServizi provvede a rimborsare l'utente entro 90 giorni dalla data della richiesta.

Nel caso l'istanza non venga accolta, TrevisoServizi risponde comunque entro 90 giorni.

ACCERTAMENTO - TrevisoServizi può effettuare controlli e verifiche relativamente alle denunce presentate e, di fronte a delle irregolarità, può applicare la maggior tariffa dovuta, con tanto di interessi e penalità.

Il gestore della tariffa può svolgere i controlli utilizzando i dati in possesso alla Pubblica amministrazione o anche verificando direttamente le superfici, con proprio personale autorizzato e previa accettazione dell'utente. In caso di mancato consenso, varranno i dati in possesso o acquisiti da altre banche dati.

L'accertamento può riferisi esclusivamente all'anno in corso e ai quattro precedenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tia (ex Tarsu) a Treviso: rimborsi e accertamenti

TrevisoToday è in caricamento