rotate-mobile
Calcio

Il Treviso con una zampata di Gnago si impone in extremis sulla Luparense

I biancocelesti ritrovano la vittoria grazie a un gol nel finale di partita del bomber: battuti 1-0 i padovani

LUPARENSE-TREVISO 0-1

Luparense (5-3-2): Ferretti; De Zen, Semenzato, Cuccato (22’ st Vitale), Graziano, Blesio; Vetere (22’ st Arduini), Marino (34’ st Callegaro), De Rinaldis; Buongiorno (34’ st Romano), Calì (27’ st Bianco). All.: Bagatti.

Treviso (3-5-2): Sperandio; Raggio, Farabegoli, Mariutto; Borsato (25’ st Leite), Arcopinto, Nunes, Simonetta (34’ st Miccoli), Lattuchella; De Respinis (11’ st Gnago), Sottovia (18’ st Posocco). All.: Perticone.

Arbitro: Pizzi di Bergamo.

Rete: 41’ st Gnago.

Note: spett.: 600 circa; amm.: Raggio, Lattuchella e Leite; corner: 2-7; rec.: pt 1’, st 5’.

Nel caldo pomeriggio di domenica 14 aprile, i biancocelesti di Mister Peritcone scendo in campo a S.Martino di Lupari per la trentunesima giornata. Nella prima trasferta dell’era Perticone, il tecnico biancoceleste si affida per 10/11 alla formazione di domenica scorsa con Simonetta al posto di Meola. Il primo tempo é privo di occasioni da gol. Complice il caldo, 30° di San Martino di Lupari, il Treviso si trova di fronte ad una fitta rete difensiva della squadra di mister Bagatti. Al 20’ Mariutto trova Sottovia che cerca il tiro ma non trova lo specchio. Al 43’ é Arcopinto ad avere la palla per il vantaggio ma anche lui non inquadra. Nella ripresa al 57’, arriva la prima vera occasione della partita: Simonetta batte dal corner, Graziano spazza via di testa, Arcopinto la riprende dal limite, si accentra, tenta il tiro a giro verso l’incrocio del secondo palo ma la palla sfiora la traversa. La Luparense si fa avanti al 62’ Buongiorno batte un rigore in movimento, Sperandio respinge, Semenzato ricarica il tiro e Farabegoli devia in angolo. Al 65’ De Zen in area prova la conclusione ma ancora il portiere biancoceleste è decisivo. Al 83’ spinge Arcopinto, Leite scatta dal limite del fuorigioco ma ha troppo poco spazio per aggiustare il tiro che colpisce l’esterno della rete. All’ 86’, rimessa laterale da sinistra di Mariutto, riceve Posocco a ridosso della linea che serve il cross per il destro di Gnago, il neoentrato Vitale lo marca ma non può nulla contro il fisico del numero 29, che trova il gol vittoria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Treviso con una zampata di Gnago si impone in extremis sulla Luparense

TrevisoToday è in caricamento