Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Video: l'incredibile gara tra auto e moto in una strada aperta al traffico

Guardate come va a finire

 

La Strada del Costo di Asiago è un serpentone d'asfalto lungo circa una decina di chilometri, con bellissime curve, tornanti molto ampi, e un fantastico panorama sulla pianura. Il Costo ha un buon asfalto, non attraversa centri abitati e non è interrotto da incroci, è quindi una salita da poter fare tutta d'un fiato. Tutto bellissimo per un giro in moto, o quasi. La Strada del Costo è davvero molto bella ma è anche molto trafficata, soprattutto in estate è la strada utilizzata dalla maggior parte dei turisti che si recano sull'Altopiano di Asiago. Nelle mezze stagioni il Costo si anima di motociclisti, e talvolta, purtroppo, si trasforma pericolosamente in una pista in cui qualcuno esagera un po' con le pieghe e i sorpassi.

Dal 22 febbraio 2020 al 30 settembre sono state accertate 1.014 violazioni. La velocità massima rilevata è stata di 168 km/h, da parte di una auto.
Singolare è il caso di un motociclo Honda che gli occhi elettronici hanno fotografato mentre transitava davanti al primo varco alle 18:20 alla velocità di 109 kmh e al secondo varco alle 18:40 alla velocità di 97 kmh ma con la ruota anteriore sollevata.

Tre sanzioni in una manciata di minuti se le è meritate invece un motociclo SWM che, finito da poco il periodo di lockdown, ha percorso la strada del Costo passando davanti ai varchi alle 20:24 ad una velocità di 127 kmh, alle 20:26 di 108 kmh e alle 20:36 di 111 kmh

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento