"Quattro Ristoranti": due chiacchiere con Nicola Possagnolo, titolare di Zanze XVI

Nella prima puntata del format di Sky il ristorante ha vinto di netto sugli avversari, con 117 punti. Il ristoratore, di Castelfranco Veneto, racconta: «Borghese non è solo showman, è davvero appassionato a quello che fa»

Il locale veneziano

«È stata un’esperienza davvero straordinaria e interessante. Non avevo mai partecipato ad un programma televisivo, ma mi piacciono le sfide e io e il mio team abbiamo voluto metterci in gioco»: dichiara raggiante Nicola Possagnolo di Castelfranco Veneto, titolare del ristorante veneziano Zanze XVI, pochi giorni dopo la messa in onda della prima puntata della nuova stagione di 4 Ristoranti, il famoso format televisivo condotto da Alessandro Borghese.

Il locale, situato in fondamenta dei Tolentini, è stato eletto - con 117 punti - miglior ristorante sui canali veneziani, prevalendo sui concorrenti Ogio, Riviera e Trattoria Povoledo. «All’inizio del programma non mi aspettavo davvero di vincere, benché credessi fortemente nelle capacità del mio team. Mi sono convinto di potercela fare durante il corso della gara, soprattutto quando, nel momento del confronto finale, noi ristoratori abbiamo alzato le cloches per vedere il punteggio parziale e ho capito di trovarmi in prima posizione. Non ci sono stati giochi di strategia, tutti noi siamo stati corretti nei confronti degli avversari»: spiega Nicola. 

A colpire maggiormente il vincitore è stato soprattuto il famoso conduttore del programma, lo chef Alessandro Borghese: «Non è solo un semplice showman. Quando gli parli ti rendi conto che è davvero appassionato a quello che fa. Dimostra un interesse ed una cura maniacale in tutto ciò che riguarda la cucina. I suggerimenti che può dare ad un ristoratore sono veramente meritevoli di attenzione».

La vittoria è stata conquistata anche grazie alla particolare offerta culinaria proposta da Zanze XVI. Marchio di fabbrica del locale è infatti il cosiddetto menù al buio, con il quale il cliente vive una vera e propria esperienza gastronomica scelta esclusivamente per lui dallo chef. «L’idea alla base del ristorante è associare l’accoglienza tipica dell’osteria veneziana con pietanze cucinate con materie prime di eccellenza. La nostra cucina utilizza esclusivamente ingredienti freschi e cerchiamo, nei nostri piatti, di creare degli abbinamenti particolari e sempre diversi»: spiega Nicola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

  • Incidente mortale in Treviso Mare: motociclista muore a 61 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento